Brucia Bmw in tangenziale a Parma
Muore reggiano, l’amico in fin di vita

15/9/2018 – Tragedia questa notte nella tangenziale Nord di Parma. Un giovane reggiano di 28 anni, Filippo Pizzarelli, è morto tra le fiamme di una Bmw condotta da un amico di 27 anni, anche lui del reggiano, che ora è ricoverato in condizioni gravissime in Rianimazione all’ospedale Maggiore di Parma.

Filippo Pizzarelli , originario di San Polo d’Enza, abitava a Reggio Emilia. La sua famiglia risiede invece a San Polo. Dieci anni fa si era diplomato all’istituto “D’Arzo” di Montecchio in Grafica e comunicazione.

Filippo Pizzarelli

L’incidente è avvenuto intorno alla mezzanotte all’uscita per Baganzola, dove l’auto si è schiantata contro il guard rail e ha preso fuoco.

La carreggiata Nord della tangenziale Nord è rimasta chiusa tutta la notte, e così anche strada del Cornocchio: il mezzo si è fermato  in bilico, col rischio di cadere nella strada sottostante,dove comunque al momento del sinistro sono cadute diverse parti della Bmw ridotta un cumulo di rottami fumanti.

 

Il 27enne che era alla guida è stato sbalzato fuori dall’abitacolo, Filippo invece è rimasto incastrato fra le lamiere e in pochi istanti  dalla fiamme, Quando sul posto sono arrivati i vigili del fuoco dopo una manciata di minuti, poi gli operatori del 118, per lui non c’era già più nulla da fare. L’altro ragazzo, invece, è stato trasferito  in condizioni critiche al Maggiore.

La Bmw bruciata in tangenziale a Parma

La tangenziale di Parma  è rimasta chiusa al traffico per tutta la notte in direzione Piacenza per permettere le operazioni di soccorso. Filippo Pizzarelli abitava a Reggio Emilia. La sua famiglia risiede, invece, a San Polo d’Enza. Dieci anni fa si era diplomato all’istituto “D’Arzo” di Montecchio in Grafica e comunicazione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *