L’amico di famiglia violenta una bambina: bosniaco arrestato dalla Squadra Mobile

13/9/2018 – Nella mattinata di ieri mercoledì 12 settembre 2018 la Squadra Mobile di Reggio Emilia ha arrestato un cittadino bosniaco senza fissa dimora per il reato di violenza sessuale su minore aggravata. Ciò  in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale reggiano.

L’attività d’indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore Maria Rita Pantani, sono nate dalle confidenze fatte dalla minore ai familiari, nelle quali comunicava le attenzione poste in essere nei suoi confronti da parte dell’arrestato, risultato essere un abituale frequentatore della famiglia.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno cominciato a raccogliere le prime informazioni dai testimoni e hanno ascoltato la vittima minorenne in un’audizione protetta  alla presenza di psicologi. 

In breve tempo l’indagine si è conclusa con la raccolta di elementi di prova di tale gravità che hanno èper,lesso al Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura,  di emettere il provvedimento di custodia cautelare in carcere.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Marco Rispondi

    13/09/2018 alle 16:13

    Ma quando arriva la lega a Reggio???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *