Ai domiciliari per stalking, continua a perseguitare la ex con messaggi e telefonate: ora è in carcere

15/9/2018 – Nonostante fosse agli arresti domiciliari per stalking, ha continuato a perseguitare l’ex fidanzata con messaggi e telefonate per convincerla a ritirare la denuncia. Un tentativo che però ha sortito l’effetto contrario: la donna ha avvertito i carabinieri e l’uomo, 35 anni, è stato condotto in carcere. È accaduto a Scandiano.

Il 35enne era finito in manette all’inizio della settimana scorsa per minacce e molestie nei confronti dell’ex compagna 28enne che l’aveva lasciato. Le aveva riferito più volte gravi frasi intimidatorie come “Ammazzo te e la tua famiglia” e “Ti sfregio la faccia”. Per questo il pm Maria Rita Pantani aveva chiesto e ottenuto i domiciliari dopo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale di Reggio, Luca Ramponi. Un provvedimento che però non è bastato a porre fine alle molestie: dopo i nuovi atti persecutori l’uomo è stato condotto in carcere per l’inasprimento della misura cautelare.

(fonte: ansa.it)

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *