L’alluvione qualcosa ha insegnato?
Via alla pulizia dell’alveo dell’Enza

22/8/2018 – Sono iniziati oggi i lavori di manutenzione straordinaria lungo l’alveo dell’Enza nel tratto tra i ponti di Sorbolo e di Coenzo, nel territorio dei comuni di Sorbolo e Brescello.

L’intervento interessa la vegetazione ripariale, ovvero quella che si sviluppa in prossimità del fiume, ed è a cura dell’Agenzia Interregionale per il Po (Aipo). Consegnati oggi alla presenza dell’assessore regionale alla Protezione Civile, Paola Gazzolo, i lavori hanno l’obiettivo di migliorare le condizioni di deflusso delle acque e di sicurezza idraulica.

La consegna dei lavori sul confine tra Parma e la provincia di Reggio

Sarà eliminato il materiale vegetale depositato dalla corrente del fiume con la rimozione  delle piante pericolanti e secche, oltre al taglio selettivo della vegetazione, in particolare nella parte interna delle anse del fiume, dove il flusso della corrente risulta meno accentuato.

Il fiume Enza

L’importo dell’intervento è di 350mila euro e la durata  è stimata in circa 70 giorni.

“Assolviamo in questo modo a un impegno che la Regione si era assunta all’indomani dell’alluvione del 12 dicembre dell’anno scorso che causò l’allagamento di Lentigione di Brescello e dintorni- spiega Gazzolo-. E di questo va ringraziata Aipo per la prontezza dell’intervento. Si tratta di un primo stralcio di un intervento complessivo di un milione e mezzo di euro che interesserà l’intero tratto di competenza Aipo, compreso tra il ponte di San Polo d’Enza e la confluenza con il Po, rivolto non solo alla gestione della vegetazione ripariale ma alla gestione dei sedimenti per garantire le migliori condizioni di sicurezza”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. alice Rispondi

    24/08/2018 alle 10:06

    ….. scusate la mia ignoranza, ma questo intervento non dovrebbe essere di manutenzione ordinaria ? e non straordinaria, da eseguire solo dopo i disastri che hanno causato danni agli abitanti della zona ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *