La Regia domenica gioca al Mirabello
con tante scuse della Fondazione

24/8/2018 – Per la Reggiana, anzi la Reggio Audace FC, è come un ritorno ai tempi della gioventù. Il nuovo club ricostituito dalle ceneri lasciate dai coniugi Piazza, esordirà Domenica 26 in Coppa Italia allo stadio Mirabello. Il match con il Sasso Marconi non è da collegamento in mondovisione: ma è quello che passa il convento, e il cuore granata continua a battere forte con tanta voglia di riscatto.

L’ accordo per l’uso una tantum del vecchio stadio cittadino è stato raggiunto giovedì  in una riunione tra i vertici granata e della Fondazione Sport del Comune di Reggio Emilia, in cui è stato superato l’incidente della incredibile  circolare con diffida inviata  a tutti i concessionari degli impianti perché non facciano entrare nessuno della Reggio Audace senza autorizzazione della direzione della Fondazione. La lettera, pubblicata da Reggio Report, ha suscitato sconcerto per i toni ultimativi, come se i concessionari fossero ragazzini da bacchettare sulle dita, e la Reggiana un’accolita da tenere d’occhio, non si sa mai.

Lo stadio Mirabello nel centro di Reggio Emilia

Si sa che il presidente Mauro Rozzi, che ha fatto sua malgrado una brutta figura, non ha affatto gradito la circolare, soprattutto, per i toni, ma ha scelto una linea di difesa di facciata del direttore Savino, affermando che la comunicazione era rivolta ai concessionari, rientra nei compiti specifici di controllo della Fondazione, e definendo come “illazione arbitraria” e “destituita fondamento” l’idea che tale comunicazione volesse in qualche modo impedire l’utilizza degli impianti della Fondazione da parte di Reggio Audace AC.

Evidentemente il presidente Rozzi non ha letto bene la diffida inviata a suo nome, oppure ha scelto di passare da lettore distratto per evitare altri incidenti. Può  ripassare il testo qui sotto, a dimostrazione che come spesso accade la toppa è peggiore del buco. Di certo, la Fondazione ha qualche problema ai suoi vertici.

Mauro Rozzi

Comunque la Reggio Audace giocherà il campionato di serie D al Mapei-Città del Tricolore: l’accordo con Squinzi sarebbe in dirittura d’arrivo.

LA DIFFIDA DELLA FONDAZIONE SPORT AI CONCESSIONARI DEGLI IMPIANTI COMUNALI

Con la presente si ricorda che il Concessionario deve assegnare in uso l’impianto alle diverse società richiedenti ed utenti secondo il calendario concordato con la Fondazione, che non perde comunque la titolarità finale delle assegnazioni.

Pertanto si informano TUTTI  i gestori che sin tanto che Reggio Audace FC o qualsiasi altra società non avrà presentato regolare domanda di utilizzo dell’impianto alla scrivente fondazione, si diffidano i Concessionari a consentire l’accesso a fare entrare presso gli impianti comunali a qualsiasi squadra non autorizzata, ricordando che in caso contrario si declina ogni responsabilità per ciò che avesse ad accadere, ivi compreso l’eventuale mancato pagamento delle tariffe e fatta salva l’irrogazione delle relative sanzioni“.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Giovanna Rispondi

    24/08/2018 alle 14:26

    Mi sembrava inverosimile che non le permetterselo di giocare con tutti i sacrifici x fare la squadra e formare una società! !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *