Alleanza 3.0, scossa al vertice: Paolo Alemagna nuovo direttore generale con carta bianca

9/8/2018 – Svolta al vertice di Alleanza 3.0.il colosso cooperativo europeo del consumo, nato fusione tra Coop Nordest di Reggio Emilia, Estense di Modena e Adriatica di Bologna-Casalecchio, che detiene oltre 4 miliardi di prestito sociale e il pacchetto di controllo di Unipol.

Il consiglio di amministrazione ha nominato Paolo Alemagna nuovo Direttore Generale: un manager che arriva dal gruppo tedesco Obi e che avrà carta bianca nello sviluppo (e nel risanamento) di Alleanza 3.0, che ha chiuso il 2018 con una perdita annunciata di 37 milioni di euro.

Alemagna entrerà in carica il prossimo 1° ottobre: milanese di nascita, 51 anni, vanta una lunga esperienza nel mondo della grande distribuzione con  23 anni trascorsi nel gruppo OBI. Dopo avere ricoperto la carica di amministratore delegato della filiale italiana, è entrato nel board della capogruppo tedesca nel 2005 diventando responsabile a livello globale delle funzioni commerciali in qualità di Chief Commercial Officer.

Adriano Turrini, Presidente e Amministratore Delegato di Coop Alleanza 3.0, ha dichiarato: “Con l’ingresso del nuovo Direttore generale facciamo un ulteriore passo verso la riforma della governance che distinguerà le funzioni della proprietà, di indirizzo e controllo, da quelle della gestione.

Paolo Alemagna

Rivolgo a Paolo Alemagna il più caloroso benvenuto da parte mia e della Cooperativa. Con lui, la squadra di manager si arricchisce di un professionista di valore e di esperienza. Sono certo che saprà supportare al meglio il Consiglio di Amministrazione per raggiungere i risultati attesi dai nostri soci.”

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *