Solidarietà alla giornalista Federica Prati, colpita da offese sessiste e intimidazioni
Ancora una volta c’entra il consigliere PD De Lucia

30/6/2018 – Il direttore Pierluigi Ghiggini e la Redazionel del settimanale La Voce di Reggio Emilia esprimono la più completa solidarietà alla giornalista praticante Federica Prati, bersaglio in questi giorni sui social di affermazioni offensive, sessiste e di intimidazioni a causa del suo lavoro di cronista.
Il grave episodio, avvenuto tra lunedì e martedì, è stato reso noto con un comunicato apparso sull’edizione di oggi della Voce.
“A causa delle sua indipendenza e delle inchieste condotte sui problemi della città (dalle ex Reggiane alla sicurezza, sino ai traffici di droga) – si legge nella nota – è stata definita come una «giornalista orgogliosamente fascista», senza considerare gli insulti sessisti provenienti da una ben precisa area politica.
Si è toccato il culmine con le intimidazioni contenute in alcuni post, nei quali l’autore ha avvertito Federica Prati che è tenuta d’occhio da anni e che “conosce il suo indirizzo”.
La giornalista colpita si è rivolta a un avvocato e ha deciso di
presentare un esposto alla Magistratura. La direzione della Voce “sta valutando un’iniziativa analoga”.
Va rilevato – aggiunge La Voce – “che minacce e insulti hanno preso le mosse da un post su Facebook del consigliere comunale Pd Dario De Lucia: non nuovo ad affermazioni sprezzanti e offese sui social, ha attribuito falsamente a Prati e a La Voce affermazioni come “schiacciare i rom con le ruspe”, “girare con i fascisti” e “dire che tutto sommato questi africani sono troppi
e tutti spacciatori”. E ha aggiunto: «L’ho letto con La Voce che è così».
“La direzione e la redazione de La Voce di Reggio Emilia sono francamente stufi di dover sopportare falsità e affermazioni offensive di questa natura, frutto di una visione distorta e malata della politica. Rivendicano la libertà di fare informazioni senza essere al servizio dei «padroni del vapore»;
chiedono al Pd e alla presidenza del Consiglio comunale di condannare le affermazioni del consigliere De Lucia; ribadiscono
infine la solidarietà alla giornalista Federica Prati, così vergognosamente colpita”.
Ora si attende che il consiglio comunale, così attento alla libertà d’informazione, prenda posizione su questo grave episodio e ni confronti del consigliere Pd De Lucia, noto leone da tastiera del Pd.

Condividi

4 risposte a Solidarietà alla giornalista Federica Prati, colpita da offese sessiste e intimidazioni
Ancora una volta c’entra il consigliere PD De Lucia

  1. Umberto Gianferrari Rispondi

    01/07/2018 alle 04:45

    Il problema è, che ai giornalisti veri, non siamo più abituati…..

  2. Mario Guidetti - consigliere-tesoriere Ordine dei Giornalisti Emilia Romagna Rispondi

    01/07/2018 alle 11:50

    Chi si sciacqua la bocca di Costituzione, dimentica forse l’art. 21? (tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo i diffusione…”
    Bene ha fatto Federica, giornalista praticante iscritta all’Ordine, nel presentare esposto alla Magistratura e altrettanto bene farà La Voce se deciderà di fare altrettanto. L’Ordine sarà al loro fianco. Solidarietà, totale solidarietà.
    Mario Paolo Guidetti – consigliere-tesoriere Ordine dei Giornalisti Emilia Romagna

  3. Zeno Stanghellini Rispondi

    01/07/2018 alle 19:18

    Piena solidarietà.Ho già mandato ai giornali tutti il comunicato a nome del PSI.

  4. Ice Rispondi

    04/07/2018 alle 13:50

    Protagonismo inutile. L’ antifascismo è un’ altra cosa. Se De Lucia vuol fare il martire vada a combattere contro l’ Isis, almeno ne sarà valsa la pena e lui potrà inconfutabilmente meritare una medaglia al valore. Gli attacchi pretestuosi e irrealistici contro i propri fantasmi interiori hanno un che di patologico, considerato che il suo partito è allo sfascio e che tutta la sua frenetica, disperata, ostentata fede a sinistra non gli garantirà più alcuna escalation politica.

Rispondi a Ice Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *