Il genio delle supercar: laurea ad honorem di Unimore a Horacio Pagani

11/6/2018 – L’università di Modena e Reggio proclamerà laureato honoris causa Horacio Pagani, fondatore e Chief designer di Pagani Automobili. All’imprenditore di San Cesario, 62 anni  di origini argentine, che da operaio emigrato alla Lamborghini ha saputo creare un marchio ed uno stile capaci di fare tendenza nel mondo delle auto supercar, l’Ateneo emiliano che ormai si è caratterizzato come polo di ricerca e formazione nell’ambito dell’Automotive, conferirà su proposta dal DIEF – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” la laurea magistrale Honoris causa in Ingegneria del Veicolo.

La cerimonia, con la solennità di qudeste occasioni,  si terrà martedì 19 giugno nella Sala Eventi del Tecnopolo di Modena (via Vivarelli 2) alla presenza di autorità accademiche, civili e militari.

Horacio Pagani con una sua creazione

La decisione degli organi accademici dell’Ateneo (Consiglio del Dipartimento e Senato Accademico) ha ricevuto l’approvazione da parte del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della RicercaSen. Valeria Fedeli lo scorso 12 aprile 2018.

Horacio Pagani è la seconda personalità a ricevere la laurea magistrale honoris causa in Ingegneria del Veicolo da parte di Unimore.

HORACIO PAGANI

Horacio Pagani è fondatore e Chief Designer di Pagani Automobili. emigrato di ritorno dall’argentina, con la moglie e due figli, cominciò da zero: grazie alla segnalazione di Manuel Fangio fu assunto come tecnico alla Lamborghini, mwettendosi subito in luce per le sue capacità di innovazione. 

Dopo aver gestito la Divisione Compositi di Lamborghini, lavora dal 1980 al progetto “C8”, presentato poi al Salone di Ginevra del 1999 col nome di Zonda, vettura riconosciuta da subito come un classico senza tempo.

Nel 2011 viene presentata la Pagani Huayra, manifesto della filosofia rinascimentale e leonardesca che da sempre affascina Horacio Pagani. Creata con materiali compositi di ultima generazione, nel 2012 vince i tre più prestigiosi awards del settore come Car Of The Year.

La continua attività di ricerca nell’ambito dei materiali compositi porta Horacio a definire formule sempre nuove, che trovano applicazione nei modelli successivi come Pagani Huayra BC e Huayra Roadster. L’utilizzo sui recenti modelli di tecnologie composite messe a punto durante i primi sviluppi della Zonda, confermano il carattere pionieristico della sua attività.

La Pagani produce supercar da due milioni l’una, richieste in tutto il mondo. Il patro Horacio mantiene volutamente il livello produttivo a non più di cento automobili l’anno.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *