Obiettivo: “Estirpare spacciatori e rapinatori”
Controlli massicci nei quartieri a rischio

29/6/2018 – Ondata di controlli straordinari in giugno, disposti dal questore di Reggio Emilia, Antonio Sbordone, come risposta alle segnalazioni dei cittadini e delle associazioni “per rispondere al bisogno di sicurezza percepita” nelle zone più a rischio. con l’obiettivo dichiarato di ” estirpare” dal territorio reggiano. 

L’obiettivo dichiarato è “estirpare” “ESTIRPARE” “dal territorio reggiano giovani cittadini di origine extracomunitaria pluripregiudicati per spaccio di stupefacenti, reati contro il patrimonio e la persona”

Particolarmente incisivi gli ingterventi nella zona di via Sani, piazza Secchi, parco delle Paulonie “anche a seguito delle numerose segnalazioni di degrado recentemente giunte in Questura”.

In sostanza, nel corso del mese sono avvenuti 22 servizi straordinari nei quartieri più degradati (dalla zona stazione, appunto, al Parco del Popolo) nel corso dei quali sono state identificate 330 persone, di cui 198 cittadini m stradineri, dim cui 132 con precedenti penali. effettuati inoltre 66 posti di blocco con 154 vetture controllate.

“Hanno contribuito tutte le articolazioni interne alla Questura – sottolinea via Dante – Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, Squadra Mobile, Divisione Pasi, Ufficio immigrazione. Fondamentale il supporto degli uomini del Reparto prevenzione crimine Emilia-Romagna occidentale ” con l’pegno di 88 pattuglie, unitamente alle pattuglie delle Volanti che svolgono i servizi ordinari.

In campo anche 24 unità della Squadra Mobile, 22 dell’Ufficio immigrazione e 22 operatori della Scientifica.

“Inoltre nel corso dei servizi effettuai nei parchi cittadini ci si è avvalsi della collaborazione del Reparto Cinofili della questura di Bologna, che ha inviato 8 pattugli con i relativi cani addestrati al cotnrato antidroga”.

La Questura continuera questi servizi nelle prossime settimane, e invita i cittadini a segnalare eventuali situazioni di criticità o che destino particolari preoccupazioni”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *