Arrestato nigeriano con gli ovuli di cocaina in pancia
Sequestrati due etti e mezzo di droga

28/6/2018 – In treno, a Reggio, con la cocaina in pancia. Ieri, mercoledì 27 giugno, nel corso dei controlli continui nella zona della stazione disposti dal questore Sbordone, gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato due nigeriani residenti a Reggio. Uno – Benson Oziegb Egbokhan di 38 anni, residente a Parma ma di fatto domiciliato a Reggio –   col suo atteggiamento ha insospettito i poliziotti che sono andati a casa sua in via Cassoli: lì hanno trovato otto ovuli termosaldati con 110 grammi lordi di cocaina.  In Questura, poco più tardi il nigeriano ha ammesso di avere in corpo altri cinque ovuli di cocaina per un peso complessivo di 136 grammi. L’arresto, previa evacuazione e recupero della droga, è stato immediato. In tutto sono stati recuperati quasi due etti e mezzo di cocaina. 

Gli ovuli di cocaina, il contante e i cellulari sequestrati al nigeriano

Ora si indaga per per capire il grado di purezza dello stupefacente e verificare se possa provenire, direttamente, dall’estero e se l’arrestato possa essere, quindi, un “ovulatore professionale” utilizzato come “mulo” per il trasporto di rilevanti quantitativi di droga

E’ questo l’undicesimo arresto, per reati legati al traffico di droga, di soggetti nigeriani effettuati dalla sola Squadra Mobile reggiana.

“Il rilevante quantitativo di stupefacente e la sua natura – sottolinea la Questura –  evidenzia che la criminalità nigeriana oltre al traffico di marijuana sta prendendo in mano, anche, il traffico, non solo al minuto, di cocaina”.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    01/07/2018 alle 14:19

    Vecchi si interessasse di Sri problemi, altro che una squadra si calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *