Violenze sulle nipotine di 6 e 8 anni: arrestato in stazione pedofilo marocchino ricercato in Spagna

17/5/2018 – Un pedofilo marocchino, fuggito dalla Spagna dove si è reso responsabile di gravi reato a sfondo sessuale nei confronti di due bambine, è stato arrestato ieri sera in zona stazione a Reggio Emilia dai carabinieri di corso Cairoli durante le attività di controllo del territorio.

L’arresto è stato eseguito col supporto dei carabinieri della Compagnia d’intervento Operativo del 6° Battaglione Carabinieri Toscana di Firenze.

Nei confronti del nordafricano, che ha 34 anni, in Italia senza fissa dimora, l’autorità giudiziaria di Toledo aveva spiccato ordine di arresto  a seguito del procedimento penale con pena massima da espiare a 6 anni di reclusione per il reato di violenza sessuale su minori. L’ordine di cattura è stato emesso il mese scorso, ma l’uomo risulta ricercato sin  dal 2012. Ora è in una cella del carcere della Pulce, in attesa di essere consegnato alle autorità spagnole.

. Secondo la documentazione in possesso ai Carabinieri il marocchino, quando viveva Spagna,  aveva commesso atti di violenza sessuale su due nipoti di  6 e 8 anni. Approfittando del rapporto famigliare di notte di infilava nudo nel letto delle piccole, e lo stesso faceva quando erano nella vasca da bagno: si può immaginare cosa accadesse. Una storia  raccapricciante, andata avanti sino a quando le bambini non hanno trovato il coraggio di parlare.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *