Operazione parchi sicuri: la polizia scova due chili di droga sepolti in campagna a Sesso
Pusher arrestati in città, liberati dal giudice

16/5/2018 – Nel corso dell’operazione Parchi Sicuri, in corso da lunedì su disposizione del questore di Reggio Emilia Antonio Sbordone la polizia – con l’ausilio dei cani antidroga – ha scoperto due chili di hascisc in panetti sepolti in piena campagna a Villa Sesso.  A scovare il deposito sono stati i cani Irvin e Jago in forza all’unità cinofila di Bologna, nel corso dei controlli in cui la Squadra Mobile e il reparto prevenzione crimine hanno individuato alcune persone sospette che si spostavano di frequente dai parchi cittadini a un casolare isolato di via enrico Fermi. Dopo una prima perlustrazione, infruttuosa, i poliziotti sono tornati martedì pomeriggio con le unità cinofile che hanno setacciato la campagna di sesso sino a quando i cani non hanno individuato una mucchietto di terra smossa: sotto c’erano i panetti di droga.

 

Nel corso dell’operazione Parchi Sicuri, la polizia ha anche arrestato un nigeriano irregolare, Jud Jerry di 27 anni, che dormiva in una panchina al campo di Marte, ma addosso aveva ben 27 dosi di eroina thailandese per un totale di undici grammi, e nel portafoglio 335 euro. Irvin e Jugo hanno anche fiutato un pusher di Santo Domingo, Feliz Abdiaz Grimes di 33 anni, disk-jockey, sorpreso in un’area verde in zona Meridiana mentre cedeva due grammi di cocaina a una ragazza. Addosso aveva altre dieci grammi di cocina pura e 750 euro in banconote di 50. Ha dichiarato di sbarcare il lunario in quel modo perché ha perso il lavoro e ha una figlia piccola.

Sono stati entrambi scarcerati dal giudice Chiara Alberti, con la misura cautelare dell’obbligo di dimora,.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *