“Lo Stato restituisca il maltolto alle vittime delle Province e della Fornero”

di Mario Guidetti*

14/5/2018 – Futuro Presidente del Consiglio, forze di Governo Lega Nord, M5S,

nell’assumere la guida del Paese (per noi ora e sempre, Patria), dal tavolo politico letterario Ernest Hemingway, rivolgiamo a Voi un appello: “Non fate come Alì Babà ed i quaranta ladroni: rendete il maltolto”

Argomentiamo meglio il perché di questa affermazione, con comprovati esempi:

a) le vittime della Fornero e quelle della riforma delle province:

– conosciamo esodati che hanno sottoscritto un contratto con lo Stato ed ora, anziché trascorrere una serena esistenza, sono approdati all’inferno;

– conosciamo vittime delle Province e della Fornero, con mutui a carico, che riceveranno l’indennità di fine rapporto nel 2022;

b) TARI e IVA riscossa indebitamente e mai rimborsata: una “assurda” storia vera

Al tavolo Hemingway, è tornata una vecchietta che, per il candore del suo animo, sembra uscita da una fiaba. Quella superba rezdora capace di preparare manicaretti sopraffini con il residuo del pasto del giorno prima, aveva con sè un mucchio di esose bollette. Ricordava i tempi in cui, quando si parlava in italiano e dialetto, pagava il rusco molto, molto meno mentre ora paga oltre il 200% in più rispetto a 15 anni fa. Abbiamo spiegato che la TARI è la imposta comunale istituita con la legge di stabilità del 2014, che il rusco è una tassa sulla quale non si paga più l’IVA, che…. Questa candida vecchietta ha ascoltato e, rivolta immaginariamente al futuro Presidente del Consiglio, alla nuove forze di Governo (che tanto hanno promesso in campagna elettorale) ha esclamato: “l’IVA riscossa indebitatamene nessuno la vuole rimborsare, dovrei fare (e vincere) causa, dovrei…., dovrei… Ma io ho 78 anni, avrò bene il diritto di vivere serena. Io, per fortuna, ho voi del tavolo che mi ascoltate! Penso a quegli anziani infermi, che non hanno nessuno; che ci vedono poco e che non sanno neppure cos’è la TARI. Siccome le tasse vanno pagate se no scatta la mora, li andranno a cercare fin sot al cavalet dal let? (fin sotto il letto)”


I membri del tavolo Hemingway, come è giusto che sia nei confronti di chi tanto ha tribolato per tutti noi, rivolgono con fiducia un appello al nuovo Governo: “Lo Stato non smentisca sé stesso e ridia il maltolto, renda giustizia agli esodati ed alle vittime delle Province e della Fornero”. Qualcosa si muoverà in questa direzione, oppure qualche burocrate oligarca sentenzierà:: non si può, no, no – l’art…..e poi l’art…..dicono che “il cittadino ha sempre torto, ancor più quando è onesto ed anziano”?

*Portavoce del “tavolo Ernest Hemingway Mario Guidetti

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *