Figuraccia Pd: presenta mozione per Mattarella, ma non ha il numero legale

  • 28/5/2018 – Sala del Tricolore, manca il numero legale sulla mozione urgente presentata dal Pd in solidarietà al presidente Mattarella. Il voto è così saltato, e la seduta è stata sciolta: del resto era l’ultimo punto all’ordine del giorno. Delle opposizioni prima del voto era presente in aula solo Roberta Rigon del gruppo misto che, dopo aver dichiarato la propria contrarietà alla mozione, é uscita dall’aula per far mancare il numero. Cosi la sinistra, pur forte sulla carta di una maggioranza sicura, non è riuscita a garantire per un voto il numero legale sulla mozione presentata dal consigliere Pierluigi Saccardi, dal capogruppo Capelli oltre che da Terzi, Maura Manghi, Cigarini e Vergalli, tutti del Pd.
Il documento Saccardi parla di “minacce subite dal presidente Mattarella da diversi personaggi pubblici e non” che “alimentano un crescente sentimento di violenza contro le istituzioni”, respinge come “molto grave” l’ipotesi di impeachment ed esprime “sostegno e solidarietà al presidente Sergio Mattarella che, in questo difficile momento della nostra repubblica, sta svolgendo egregiamente e con la serietà che lo contraddistingue il proprio mandato difendendo le istitutzioni che, in uno Stato democratico, sono la casa di tutti”.
Il gruppo 5 Stelle, invece, dopo lo scivolone dem sghignazza a denti stretti parlando in una nota di  “ennesimo teatrino triste del PD questa sera in consiglio. PD che prova a portare una mozione a difesa di Mattarella e non ha nemmeno i voti per approvarla, così come non avrà i voti per il governo Cottarelli. Il PD presenta ordine del giorno urgente ed importante ma non si presenta in consiglio con il numero legale”.
Dura la requisitori anti-dem: “Il Pd non si preoccupa delle ingerenze straniere in primis della Germania sulla democrazia italiana – scrivono i 5 Stelle – visto che le due forze che sostenevano il Governo del Cambiamento guidato da Giuseppe Conte il 4 marzo hanno avuto il 50.3% dei voti degli italiani. Il Pd non si preoccupa delle ingerenze della finanza speculativa sull’Italia e sulla nostra democrazia. No: si preoccupa di difendere Berlino, e tutte le lobby nazionali e internazionali che questo governo avrebbe combattuto ne citiamo qualcuna contro l’azzardo, contro inceneritori e discariche parlando di Rifiuti Zero modello Treviso, petrolieri,contro cemento e contro l’acqua privatizzata e per l’acqua pubblica…
Come ha ribadito l’ex procuratore nazionale anti-mafia Roberti a Gattatico ieri, il contratto di governo del Movimento 5 Stelle con la Lega aveva ottime norme contro corruzione e mafie.
Il PD si appresta a votare l’ennesimo governo del nulla – conclude – il governo Cottarelli che tanto piace alla Germania. Come il nulla era questa mozione”.
Condividi

3 risposte a Figuraccia Pd: presenta mozione per Mattarella, ma non ha il numero legale

  1. Roberta Rigon Rispondi

    28/05/2018 alle 20:06

    La Rigon é uscita dall’aula dopo aver dichiarato strumentale il documento é aver ricordato al PD che difendono la Costituzione e le Istituzioni solo quando gli pare e fa comodo. La Rigon non era in aula!

  2. giosuè Rispondi

    29/05/2018 alle 09:20

    Ritengo che per il PD , anche a Reggio, sia la fine! La casta che si è formata, una miscela fra ex DC ed Ex PCI , ha distrutto un ” nobile cavallo” che si è allontanata dai cittadini ed ha costruito una lobby, che sta preparando la sua fine.

  3. josuè Rispondi

    30/05/2018 alle 21:11

    Strana la posizione del PD. Da una parte intende plaudire alla decisione di Mattarella poi sembra che si astenga se Cottarelli si presenta alle Camere !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *