“Delrio Okkupator”: M5S contro il ministro che ha sistemato i “suoi” Bonaretti e Battini
Poltrona anche per Paolo B. in nuova società Iren?

8/5/2018Le nomine rivelate da Reggio Report di Mauro Bonaretti, capo di gabinetto del ministro Delrio, a consigliere della Corte dei Conti (si dice con un emolumento annuo superiore ai 140 mila euro lordi) e di Maurizio Battini – collaboratore diretto delo stesso ministro – nel comitato di gestione dell’Agenzia del Demanio, aprono un nuovo fronte di scontro tra Pd e Movimento 5 Stelle, che parla senza mezzi termini di Delrio Okkupator. 

Il parlamentare M55 Davide Zanichelli denuncia il caso con le stesse parole di Reggio Report e annuncia un’interrogazione, aggiungendo che Mauro Bonaretti è stato multato di ventimila euro dal Comune di Reggio per la veranda abusiva realizzata nel suo attico in centro storico a Reggio.

Non solo: l’onorevole parla anche di assunzione in Iren del fratello di Bonaretti, Paolo, attualmente presidente della fondazione E 35 del comune di Reggio, nominato dal sindaco Vecchi. Sarebbe lui, secondo voci raccolte da Reggio Report,  l’amministratore delegato in pectore di una nuova società per il risparmio energetico con sede a Reggio Emilia,  nell’ambito di un riassetto che vedrebbe Iren Rinnovabili, la società guidata dall’avvocato Ettore Rocchi, fortemente esposta, passare sotto il controllo di Iren Energia che ne coprirebbe l’indebitamento e  il trasferimento di una serie di funzioni appunto alla nuova società. Da qui, se le indiscrezioni sono giuste, l’assunzione di un manager pubblico come Paolo Bonaretti, fratello di Mauro che potrebbe essere già stato nominato oggi (salvo rinvii) dal consiglio di amministrazione di Iren Energia riunito a Genova.

Graano Delrio e Mauro Bonaretti

Graziano Delrio e Mauro Bonaretti

LA DICHIARAZIONE DI DAVIDE ZANICHELLI (5 STELLE) 

“Delrio ‘okkupator’. Prima di lasciare il ministero, l’ex sindaco di Reggio Emilia e oramai ex ministro dei Trasporti, ha fatto  piazzare alla Corte dei Conti il fedelissimo ex capo di gabinetto al ministero Mauro Bonaretti, mentre l’ex capo di gabinetto da sindaco e collaboratore fidato Maurizio Battini è andato all’Agenzia del Demanio – scrive il deputato Zanichelli –  Una vera occupazione di potere con nomine ministeriali dopo le elezioni ed a ridosso delle stesse. Mauro Bonaretti, ex direttore generale a Palazzo Chigi, capo di gabinetto del ministro uscente dei Trasporti e delle Infrastrutture ed ex direttore generale del comune di Reggio Emilia, è stato nominato consigliere della Corte dei Conti, nella quota riservata al Governo negli incarichi apicali della magistratura contabile. La nomina risale al consiglio dei ministri del 16 marzo, su proposta del presidente Gentiloni. Battini, suo ex capo di gabinetto a Reggio e altro suo collaboratore fidato nel ministero,  è stato invece nominato membro del nuovo comitato di gestione dell’Agenzia del Demanio. Affianca il nuovo presidente Roberto Reggi, ex sindaco Pd di Piacenza ed ex sottosegretario al Miur. Il decreto di Gentiloni è del 27 febbraio, ma è stato notificato all’Agenzia il 28 marzo” lo denuncia il parlamentare del Movimento 5 Stelle Davide Zanichelli che annuncia una interrogazione. “Tra l’altro rileviamo come Bonaretti, nel 2010 sia stato sanzionato con 20.000 euro dal Comune di Reggio dove lavorava come segretario regionale per un abuso edilizione di una veranda” continua Zanichelli. “Questione che è stata sollevata nel 2014 dalla nostra parlamentare Maria Edera Spadoni” continua Zanichelli.

Paolo Bonaretti

Paolo Bonaretti

“Ma  potrebbe non essere finita – aggiunge –  Chiediamo se corrisponda a verità che il fratello di Mauro Bonaretti, Paolo Bonaretti, è stato assunto in Iren Spa, la multiutily che vede tra i soci principali Reggio Emilia, l’ex Comune a guida Delrio ora in mano al fedelissimo Vecchi. Su questo stiamo presentando una interrogazione comunale/accesso agli atti con la capogruppo comunale Alessandra Guatteri per saperne di più”.

Condividi

3 risposte a “Delrio Okkupator”: M5S contro il ministro che ha sistemato i “suoi” Bonaretti e Battini
Poltrona anche per Paolo B. in nuova società Iren?

  1. giuseppe Rispondi

    09/05/2018 alle 09:35

    E la poltrona di Presidente di FS Logistica spa a Ivan Soncini, che ha distrutto il CCPL, da chi è stata assegnata e perché ?

  2. Saluti da Nizza Rispondi

    15/05/2018 alle 11:10

    EMAS. Interessante capire il ruolo di Mauro Bonaretti. Quante sono le ditte che fanno mostra di questa certificazione, pur facendo la malora in campo ambientale?

  3. geremia Rispondi

    18/05/2018 alle 08:33

    Storia vecchia! Appena si siedono in una poltrona di potere cercano di piazzare i portaborse e gli amici, senza ovviamente tener conto delle qualità e facendo un’ingiustizia nei confronti di altri che avrebbero le qualità. E i cittadini guardano e brontolano, ma bevono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *