Tutti gli incarichi di Reggio a Coopselios
E il vicesindaco è un suo dipendente…

DI CINZIA RUBERTELLI*

20/4/2018 – Alla luce dell’operazione condotta dai Carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Maria Rita Pantani, che ha fatto emergere una situazione spaventosa all’interno di una struttura comunale per anziani di Correggio, gestita dalla cooperativa Coopselios, nelle scorse settimane ho depositato un’interrogazione alla giunta guidata dal sindaco Luca Vecchi per sapere se la cooperativa in questione avesse degli affidamenti e servizi da parte del Comune di Reggio Emilia. In caso di risposta affermativa, ho chiesto di sapere in quali settori e quali provvedimenti s’intendeva attivare al fine di scongiurare analoghi, gravissimi episodi.

coopselios_sede_logo_entrata_555

Dalle risposte fornite dalla giunta – integrate da una nota della direttrice dell’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, Paola Cagliari – si apprende che la cooperativa Coopselios lavora anche col Comune di Reggio Emilia, nel campo educativo e in quello dell’assistenza agli anziani. Sul versante educativo la cooperativa Coopselios gestisce da 5 anni servizi educativi 0-6 anni nella città di Reggio Emilia: ha la gestione completa dei nidi “Linus”, “Airone”, “L’Arca”, “Aguas Claras” e del nido – scuola “Haiku”.  E ancora: il servizio Officina Educativa ha attivato con la cooperativa in questione un affidamento diretto per il Progetto “Genitori Connessi” da realizzarsi nel biennio scolastico 2016/2017 e 2017/2018 in collaborazione con Coopselios, Università degli Studi di Modena e Reggio ed Università degli Studi di Milano Bicocca. L’affidamento a Coopselios – fa sapere l’assessore all’Educazione Raffaella Curioni – è relativo a una attività di coordinamento tecnico-scientifico ed organizzativo del progetto, realizzato tramite e presso le scuole degli Istituti comprensivi della città.

Matteo Sassi

Matteo Sassi

Per quanto concerne il settore dell’assistenza agli anziani, il vicesindaco con delega al Welfare, Matteo Sassi (dipendente in aspettativa della stessa cooperativa) precisa che “Coopselios gestisce per il Comune di Reggio Emilia e per Asl distretto di Reggio Emilia il servizio di Assistenza domiciliare Anziani, dal 2011 in accreditamento e negli anni precedenti con affidamento tramite gara ad evidenza pubblica”.

“Il servizio – ci spiega Sassi – coinvolge circa 350 anziani all’anno ed è costantemente monitorato dalle Equipe non Autosufficienza dei Poli che tengono il collegamento con le famiglie di riferimento, da Ufficio di Piano ed Usl Distretto di Reggio Emilia per gli adempimenti contrattuali. Cooperativa Coopselios ha sempre garantito collaborazione costante e fattiva anche al di là degli impegni contrattuali, condividendo anche gli esiti delle customer satisfaction annuali condotte sugli utenti e i loro familiari”.

Il vicesindaco Sassi ci dice che la cooperativa ha sempre garantito collaborazione costante e fattiva anche al di là degli impegni contrattuali, mentre la dottoressa Cagliari precisa che “le strutture educative sono aperte e spesso accolgono visite ed osservazioni di contesto. Sono inoltre soggette ai controlli della Commissione Tecnica Distrettuale”. Dal momento che gli assessori competenti nulla dicono su eventuali provvedimenti da attivare, d’ora in poi, al fine di scongiurare episodi (gravi) come quello di Correggio, vien da pensare che nessuna, ulteriore misura di controllo o prevenzione sia stata presa in considerazione.

*Capogruppo Grande Reggio-Progetto Reggio Alleanza Civica

 

Condividi

2 risposte a Tutti gli incarichi di Reggio a Coopselios
E il vicesindaco è un suo dipendente…

  1. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    21/04/2018 alle 12:51

    Domanda: non è vietato, a norma delle vigenti leggi, appaltare servizi, e quindi erogare denaro pubblico, da parte dell’ente (comune di Reggio Emilia), nel quale il “dipendente’ (socio?) Matteo Sassi ha incarico istituzionale di amministratore?
    Se non erro, è illegale … attendo una sollecita risposta tecnica e politica, in merito al mio dubbio.
    Grazie

  2. RUDIMENTALE Rispondi

    23/04/2018 alle 14:43

    basta guardare le Iene di ieri sera per capire che la cosa più importante in questa cooperativa è l’omerta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *