Parmigiano reggiano: la produzione continua ad aumentare, ma il trend rallenta

12/4/2018 –  Parmigiano Reggiano: nel mese di marzo è rallentato l’aumento della produzione, segnando un + 2,7% con 337 mila 991 forme prodotte contro le 328 mila 991 del marzo 2017. 
Secondo i dati del Consorzio, da inizio anno la produzione è cresciuta del 4,5% con gli aumenti maggiori nel mantovano (+6, 33%) e in rovincia di Para (+3,20%). Il trend è tenuto sotto stretta osservazione per il timore di una crisi del prezzo del formaggio, determinato di fatto da pochi grandi commercianti, soprattutto “padanisti”. 
parmigiano-reggiano
La produzione media giornaliera a marzo è stata di 10.902 forme/giorno, continuando a rimanere sopra la soglia delle 10.000 forme/giorno. Nel marzo 2017 se ne erano prodotte 10.612, mentre nel mese precedente (febbraio 2018) ne sono state prodotto giornalmente 10.798.

Dal punto di vista territoriale continua l’andamento disallineato tra formaggio prodotto in caseifici di montagna e latte prodotto in montagna: ossia molto formaggio della monragna viene prodotto con latte che arriva dalla pianura, comunque dalla zona di produzione e entro le due ore dalla mungitura. 

Nel mese di marzo 2018 rispetto al marzo 2017 l’aumento del formaggio è stato maggiore nei caseifici collocati nell’area montana (+6,99%), seguiti da quelli collocati nella bassa pianura.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *