Credem: Lucio Zanon di Valgiurata nuovo presidente
Giorgio Ferrari lascia dopo oltre 30 anni

27/4/2018Lucio Zanon di Valgiurata è il nuovo presidente del Credem. Lo ha nominato oggi il cda riunito al termine dell’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio 2017 e la distribuzione di un dividendo di 20 centesimi per azioni, in crescita rispetto al precedente.

Zanon di Valgiurata prende il testimone da Giorgio Ferrari che ha presieduto il Credem per 30 anni, anni caratterizzati da un’espansione che ha portato l’istituto reggiano, di cui il maggiore azionista è la famiglia Maramotti, in Borsa e a una dimensione nazionale. Ferrari resta nel cda rinnovato.

Il monte dividendi complessivo di quest’anno ammonta a 66,2 milioni di euro per un totale di 165,5 milioni di euro di dividendi distribuiti negli ultimi tre anni.

 L’Assemblea ha  nominato con il sistema del voto di lista, il Consiglio di Amministrazione per gli esercizi 2018 – 2019 – 2020. Gli amministratori eletti sono: Claudia Alfieri, Riccardo Bruno, Enrico Corradi, Giorgio Ferrari, Giorgia Fontanesi, Luigi Maramotti, Alessandro Merli, Ernestina Morstofolini, Benedetto Giovanni Maria Renda, Paola Schwizer, Giovanni Viani, Lucio Igino Zanon di Valgiurata.

Lucio Zanon di Valgiurata

Lucio Zanon di Valgiurata

 II cda ha quindi eletto presidente Lucio Igino Zanon di Valgiurata e  Vice Presidenti Enrico Corradi e Luigi Maramotti. Sulla scorta della documentazione presentata sussistono i requisiti di indipendenza in capo agli amministratori Riccardo Bruno,Alessandro MerliErnestina MorstofoliniPaola Schwizer.

 Lucio Zanon di Valgiurata ha assicurato  continuità nella gestione, esprimendo “un ringraziamento particolare da parte mia e di tutto il Consiglio di Amministrazione rivolto a Giorgio Ferrari che ha svolto una funzione davvero preziosa negli oltre 30 anni di Presidenza permettendo all’azienda con la sua visione, lungimiranza, capacità di ascolto e saggezza di crescere in modo sano fino ad essere tra gli istituti più solidi, redditizi ed affidabili del sistema. Sento una grande responsabilità – aggiunge il nuovo presidente – poiché le sfide che il mercato pone sono numerose e complesse. Ritengo tuttavia che il Gruppo sia nelle migliori condizioni per affrontarle e puntare a traguardi sempre più ambiziosi”.

 Giorgio Ferrari ha dichiarato: “Gli anni trascorsi alla Presidenza della banca sono stati per me ricchi di soddisfazioni poiché, anche all’interno di periodi di mercato molto difficili, il Gruppo ha sempre trovato la giusta chiave di lettura per affrontare la competizione e creare valore nel lungo periodo. Credo che il nostro punto di forza risieda nei valori aziendali e nell’attenzione verso tutti i portatori d’interesse: clienti, dipendenti, azionisti e società civile. Siamo cresciuti molto perché, insieme ai numeri, sono cresciute le persone e penso che questo sia il più grande vantaggio competitivo per il nostro futuro. Un sentito ringraziamento va a tutti gli Amministratori per il costante supporto che mi hanno fornito e un caloroso augurio a Lucio Igino Zanon di Valgiurata con il quale abbiamo condiviso questi anni di lavoro nel Consiglio di Amministrazione”.

È stata inoltre definita la composizione dei Comitati interni al Consiglio nominando quali membri del:

– Comitato Esecutivo: Enrico CorradiGiorgio FerrariGiorgia FontanesiLuigi Maramotti; il Presidente del Comitato sarà eletto in occasione della prima adunanza dello stesso;

– Comitato Rischi di Gruppo: Paola Schwizer (Presidente), Riccardo BrunoAlessandro MerliLucio Igino Zanon di Valgiurata;

– Comitato Nomine di Gruppo: Ernestina Morstofolini (Presidente), Alessandro MerliLucio Igino Zanon di Valgiurata;

– Comitato Remunerazioni di Gruppo: Ernestina Morstofolini (Presidente), Paola SchwizerLucio Igino Zanon di Valgiurata;

– Comitato Amministratori Indipendenti: Alessandro Merli (Presidente), Riccardo BrunoErnestina MorstofoliniPaola Schwizer.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *