Alluvione: in arrivo 100 mila euro per otto negozi di Lentigione

Sono in partenza da oggi le lettere di rimborso per i commercianti (negozi, ristoranti, piccoli artigiani) danneggiati dall’alluvione dell’11 e 12 dicembre che ha investito la frazione di Lentigione, nel comune di Brescello, Colorno  Campogalliano, con l’esondazione dei fiumi Enza e Parma, e dagli allagamenti provocati dal Secchia, nel modenese.

Concluse le istruttorie per il riconoscimento dell’ammissibilità dei danni, affidate ai Comuni dove hanno sede i negozi, le botteghe e le aziende colpite, sono  in arrivo gli oltre 300mila euro stanziati con fondi propri della Regione per l’indennizzo degli operatori danneggiati per il ripristino di immobili danneggiati, la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali, compresi impianti e macchinari, la sanificazione dei locali adibiti alle attività, il rifacimento e la messa a norma degli impianti e la ricostituzione delle scorte aziendali. Tra le spese rimborsabili sono state inserite anche i costi per le perizie asseverate, presentate assieme alla domanda. I lavori di ripristino e le spese per far ripartire le attività dovranno essere effettuati entro il 31 dicembre 2018.

In totale sono 22 quelle che riceveranno indennizzi per 300.062 euro: a Campogalliano (Mo) 4 attività economiche per 111.038 euro; a Colorno (Pr) 10 attività per 83.190 euro e a Lentigione-Brescello  8 negozi per 105.833 euro.

Entro l’estate, infine, sarà dato il via al primo stralcio di circa 200 mila euro per gli interventi di manutenzione all’alveo del fiume Enza.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *