Casalgrande, imprenditore cinese froda otto milioni al fisco e sparisce dalla circolazione

13/3/2018 – Aveva costituito una ditta individuale per il commercio all’ingrosso di abbigliamento ed accessori, operante tra Milano e Casalgrande, ma dopo aver nascosto al fisco, per alcuni anni, i propri redditi, ha chiuso l’attività e si è reso  irreperibile

. E’ quanto accertato dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Reggio Emilia al termine di un’operazione avviata a seguito del rilevamento di numerosi indizi di pericolosità fiscale nei confronti di un imprenditore cinese di 33 anni, residente a Casalgrande.

Le Fiamme gialle hanno accertato che, negli anni d’imposta dal 2014 al 2016, l’imprenditore ha nascosto al fisco redditi per circa 6,5 milioni di euro e commesso violazioni Iva  per circa 1,5 milioni di euro, omettendo le previste dichiarazioni fiscali. Pertanto è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia per i connessi reati tributari. Le indagini dei Finanzieri, rese difficili non solo dall’irreperibilità dell’imprenditore ma anche della documentazione amministrativo – contabile della ditta la cui conservazione è obbligatoria ai fini fiscali, sono state condotte facendo ricorso alle banche dati in uso al Corpo per la ricostruzione della posizione reddituale, e proseguiranno per individuare eventuali altre situazioni di evasione fiscale.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *