Spara al cane del vicino: si pente e va a denunciarsi ai carabinieri

7/2/2018 – “Ho fatto una cosa brutta. Ho sparato a un cane”. Con queste parole un agricoltore di 60 anni si è presentato ai carabinieri di Campagnola Emilia: poco prima con il suo fucile da caccia aveva sparato alla testa del cane dei suoi vicini di casa. E’ stato denunciato alla Procura per maltrattamenti di animali ed esplosioni pericolose. Inoltre i Carabinieri gli hanno sequestrato il fucile oltre a 54 munizioni calibro 8, tutto regolarmente denunciato.

Il cane, razza meticcia di taglia media, è stato sottoposto alle cure veterinarie per le lesioni da colpo di arma da fuoco riportate alla testa ed agli occhi.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Campagnola Emilia alla base del grave gesto l’esasperazione del 60enne che da circa una ventina di giorni vedeva il cane entrare nella sua proprietà, e stufo di dove andare a cercare nelle campagne il proprio cane (che seguiva l’amico a quattro zampe) ha deciso di sparare all’intruso, che poi ha scoperto essere di proprietà dei vicini di casa.

Oltre alla denuncia, il sessantenne dal grilletto facile sarà segnalato alla Prefettura per un provvedimento di divieto di detenzioni di armi e munizioni.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *