L’archeologo reggiano Paolo Storchi campione all’Eredità

11/1/2018 – L’archeologo reggiano Paolo Storchi si è confermato campione dell’Eredità, il popolare quiz di Rai 1 condotto da Fabrizio Frizzi: nella puntata di questa sera ha vinto la somma di 10 mila 625 euro, indovinando la parola misteriosa della Ghigliottina (“pazienza”) e dando una nuova prova della sua vasta cultura.
Storchi, come campione in carica, sarà in trasmissione anche domani sera. Nella puntata di mercoledì era riuscito a disarcionare il campione in carica ma, sbagliando la parola misteriosa, era rimasto a bocca asciutta. La somma vinta ieri è già un bel ristoro.

Paolo Strochi all'eredita di Fabrizio Frizzi

Paolo Strochi all’eredita di Fabrizio Frizzi

Paolo Storchi, dottore di ricerca in topografia antica alla Sapienza di roma e studioso all’università di Bologna, ha allestito con pochi mezzi l’estate scorsa e questa estate due campi per i nuovi scavi archeologici di Taneto di Gattatico. Avviati per la ricerca dei resti dell’anfiteatro romano, in base alle tracce individuate in un’aerofotogrammetria, gli scavi si sono estesi ai resti del Castellazzo nella corte Rainusso, con la datazione certa della fortificazione, mentre nella zona del probabile anfiteatro sono venute alla luce due sepolture tardo romane.
L’equipe degli studenti della Sapienza e dell’università danese di Odense ha individuato anche i resti del primo villaggio celtico di Tannetum e tracce di un selciato di quella che potrebbe essere una strada perpendicolare al decumano che corre lungo la ferrovia, all’altezza della stazione di Sant’Ilario, scoperto dal Chierici nell’Ottocento.
Storchi ha confermato ieri alla voce che intende destinare allo scavo di Tannetum almeno una parte della vincita dell’Eredità.

Condividi

2 risposte a L’archeologo reggiano Paolo Storchi campione all’Eredità

  1. GIOVANNI MARIA Rispondi

    12/01/2018 alle 12:53

    Complimenti al giornalista per questo articolo,dove si parla finalmente di
    cultura.
    Bravissimo Paolo Storchi.

    • Paolo Storchi Rispondi

      14/01/2018 alle 22:23

      Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *