Contro Mirabile, nemico dei pedofili, l’ostracismo ottuso e intollerante della sinistra

di Anna Maria Pilozzi* 

18/1/2018 – Con una gardenia all’occhiello si rischia di passare per quelli che non si è e il 17 gennaio ne ho avuto la riprova: il circolo Arci Gardenia ha appeso il cartello fuori dalla porta, “ qui Roberto Mirabile non entra” mentre, tranquilli,  cani, gatti e topi sono ammessi. Il motivo? Testuali parole scritte dallo stesso circolo dopo essere stato sollecitato sui social “ perché Mirabile ha organizzato una manifestazione contro i profughi ”,  peccato che chiedendo di circoscrivere il fatto con data e luogo, tutti muti, il sig. Muto compreso.

Forse si fa riferimento alla manifestazione organizzata fuori dal tribunale nell’agosto scorso? Peccato che anche lì, limitandosi a leggere anche solo due righe di giornale, si sarebbe appreso che lo scopo della protesta fosse l’ingiusta scarcerazione di un pedofilo colto sul fatto mentre abusava un bambino pakistano ad oggi, tra l’altro, difeso proprio dalla Caramella Buona con il proprio avvocato romano Monica Nassisi.

Ora, la lista relatori era stata segnalata da un pezzo ma evidentemente l’episodio della Consigliera Comunale Maura Manghi ha suscitato una spinta emotiva tale da fare quadrato e avviare così una caccia alle streghe assurda nei riguardi di Mirabile il quale, ci sembra palese, ad oggi non fa più paura solo a pedofili e stupratori ma anche ad istituzioni o pseudo tali locali che solo all’odore di una possibile candidatura comunale dello stesso, pare non dormano più la notte.

Roberto Mirabile parla durante la manifestazione davanti al tribunale di Reggio

Roberto Mirabile parla durante la manifestazione davanti al tribunale di Reggio

Del resto le democratiche dichiarazioni parlano sole:

“Non vorremmo che questo attacco si riveli strumentale in relazione alle elezioni politiche del 2018. In tal caso saremmo molto rammaricati che il presidente di una associazione che si occupa di temi importati come la pedofilia si mettesse a disposizione di qualche progetto politico.” Questa la risposta della Segreteria provinciale PD  all’episodio Manghi secondo cui, praticamente, Mirabile essendo persona onesta e sensibile verso temi sociali importanti, non può impegnarsi nella politica perché? Perché la politica è un’esclusiva per tutti coloro che se ne fregano della pedofilia? Perché nella politica ci sarebbero troppi pedofili e vi rammarica il fatto che Mirabile possa contrastarli? Perché la politica è troppo teorica per Mirabile che da 21 anni invece agisce concretamente ai danni della criminalità?

 “Le idee del dott. Mirabile sono in contrasto con i principi dell’Arci, per questo motivo non vogliamo associare l’immagine del nostro circolo al suo nome. “ Aggiunge Santino Muto presidente del Circolo Arci al quale chiedo quali siano queste idee di Mirabile che ne vietano addirittura l’accesso ad un luogo, presumo di proprietà comunale, alle cui casse convergono anche le tasse del cittadino Mirabile pertanto democraticamente avente diritto quantomeno a metterci un piede.

A breve troveremo il divieto a Mirabile di accedere ai luoghi pubblici e l’obbligo a girare con la stella cucita sulla giacca? O meglio, il fascio littorio visto che da mesi ormai Roberto Mirabile è stato ufficialmente dichiarato fascista, un fascista che da anni difende donne e bambini, presidente de La Caramella Buona che nelle sue case d’accoglienza per donne vittime di pedofilia non ha mai messo alla porta nessuno e che mai, di fronte a donne maltrattate di diverse etnie, ha risposto “ no, qui tu non entri” garantendo invece assistenza a prescindere dal colore della pelle, dalla nazionalità e dalla religione.

 Faccio dunque un appello a tutti questi signori portatori di alti valori come appunto l’ospitalità e la libertà di pensiero e parola: da anni, parallelamente alla stima sconfinata di moltissimi, Mirabile riceve minacce e proiettili da parte di pedofili, pensate che la vostra intolleranza e la vostra ottusità ci facciano paura?

Chiudete pure la vostra porta, se ne apriranno altre dieci e a quel punto non potrete negare il vostro misero limite. Infine trovatevi un portavoce che sappia giustificare in maniera più intelligente le vostre decisioni, che sappia argomentare su fatti veri e non inventati per l’occasione perché il dibattito sia bello, sano, produttivo e non squilibrato, nel senso, folle.

 *vicepresidente della Caramella Buona onlus

Condividi

5 risposte a Contro Mirabile, nemico dei pedofili, l’ostracismo ottuso e intollerante della sinistra

  1. Saverio Rispondi

    19/01/2018 alle 22:10

    Sacrosante parole ! Finalmente qualcuno che le canta come si deve a questi ipocriti che diffamano Mirabile. Da oggi sono un sostenitore della Caramella Buona.

  2. Umberto Gianferrari Rispondi

    20/01/2018 alle 11:54

    Io sto con Roberto ! AmMirabile ! 😊

  3. Margherita Rispondi

    20/01/2018 alle 12:56

    Forza Presidente Mirabile, il suo pensiero sspaventa solo i bigotti e gli ignoranti. NNoi persone di buon senso siamo con lei.

  4. Giuliana Reggio Rispondi

    20/01/2018 alle 15:42

    Roberto sono con te in ogni cosa che fai contro la violenza di qualsiasi genere.

  5. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    20/01/2018 alle 21:04

    Santino Muto, un altro calabrese di Cutro che viene a dettar legge nella mia provincia? Forse non è una questione politica, ma di civiltà. No, non mi pare che il signor Santino si sia integrato troppo bene …
    Saluti,
    Alessandro Davoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *