Candidature, bufera nel Pd: gli orlandiani temono sgambetti da Roma
A rischio esclusione Gandolfi e Incerti

19/1/2018 – Aria pesante all’interno del Pd reggiano dove sono in corso le assemblee per la valutazione delle proposte di candidatura alle elezioni politiche definite dalla direzione provinciale del Pd. Si tratta di dieci nomi che, una volta approvati definitivamente della direzione (o domani o lunedì) dovranno passare il vaglio di Roma: perché i nomi sono troppi rispetto ai posti per le candidature reggiane del Pd. a quanto pare non più di 5.

E il punto è proprio questo: gli orlandiani sono sul piede di guerra perché temono che a Roma la maggioranza  escluda Paolo Gandolfi e Antonella Incerti, due parlamentari uscenti, per ridurre la minoranza a un solo candidato, che potrebbe essere Roberta Mori, e riservare quattro candidati ai renziani. Insomma, scorre il sangue, come in ogni elezione che si rispetti.

Altro elemento di frizione è il fatto che mentre il segretario provinciale Andrea Costa ha rinunciato a correre, non altrettanto ha fatto il vicesegretario Tagliavini, sindaco di Quattro Castella, che infatti potrebbe aspirare – nella logica della resa dei conti con gli orlandiani – a un posto sicuro nei collegi reggiani.

I candidati indicati dalla direzione provinciale del Pd sono il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, che correrà anche in Trentino, il sottosegretario della Giunta regionale Andrea Rossi (che è anche segretario organizzativo nazionale del partito)i parlamentari uscenti Paolo Gandolfi, Antonella Incerti e Vanna Iori,  la consigliera regionale Roberta MoriAndrea Tagliavini, il sindaco di Vezzano sul Crostolo Mauro Bigi, l’assessore di Sant’Ilario Licia Ferrari e il segretario del Pd di Carpineti Dario Bottazzi. Ma, secondo notizie arrivate da roma, nel collegio uninominale 6 del Senato , che da Reggio si estende nella bassa modenese e sino e Cento e Bondeno, dovrebbe correre il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini.

Malumore nelle assemblea reggiane anche per il fatto che l’unico candidato a nord della via Emilia è Roberta Mori, già sindaco di Castelnovo Sotto.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *