Azio Sezzi nuovo direttore della Cna reggiana
Il presidente Lugli vince il braccio di ferro in direzione

26/1/2018 – Alla fine il presidente Giorgio Lugli è uscito vincitore dallo scontro interno sul riassetto dei vertici e della Cna di Reggio Emilia, e ieri sera la direzione provinciale ha nominato Azio Sezzi quale  nuovo direttore generale dell’associazione imprenditoriale di via Maiella. La carica era vacante dopo il passaggio di Fabio Bezzi alla direzione della Cna regionale. La nomina di Sezzi, già storico segretario generali di Api Reggio Emilia, era stata rinviata ai primi di dicembre in attesa dell’esito di alcuni ricorsi presentati da esponenti della minoranza interna nei confronti di Lugli, ed è avvenuta dopo la cooptazione di nuovi membri nella direzione generale.

“Con la nomina del direttore si completa il rinnovo dei vertici della nostra CNA cominciato con la mia elezione – sottolinea il presidente Lugli in una dichiarazione diffusa in mattinata  -La scelta di un alto profilo esterno all’associazione, legato al mandato della presidenza, rappresenta un’assunzione di grande responsabilità da parte mia e della mia squadra, nella convinzione che questo sia un passaggio decisivo per il futuro, anche attraverso l’elaborazione del Piano strategico 2018-2021 che fisserà le future linee di intervento dell’Associazione. Fisseremo insieme degli obiettivi e gli strumenti per raggiungerli”.

Azio Sezzi

Azio Sezzi

A sua volta, nel presentarsi alla direzione, Azio Sezzi ha sottolineato che l’ascolto di imprenditrici e imprenditori, nerbo dell’associazione, “sarà il passo iniziale per poi trasformare i bisogni in idee e progetti. Lavorerò per potenziare ulteriormente il ruolo di CNA nei tavoli istituzionali su tutto il territorio provinciale, così come cercheremo di far ascoltare sempre più la voce delle Piccole e Medie Imprese ai decisori politici, a partire dalle imminenti elezioni del 4 marzo”.

Nato nel 1959 a Montecchio, coniugato e con una figlia, Azio Sezzi è laureato in filosofia. Dopo attività di studio e ricerca in campo filosofico, in ambito universitario e anche presso l’Istituto Banfi di Reggio, ha svolto la propria carriera all’Associazione piccole e medie industrie (Api) di Reggio, fino alla carica prima di vicesegretario e poi di segretario generale provinciale. Matura in questo modo una solida esperienza in campo economico, nelle relazioni con il sistema delle imprese e nella conoscenza del tessuto produttivo e lavorativo reggiano. Successivamente ha diretto l’azienda speciale del Comune di Cavriago “Cavriago Servizi” prima di dedicarsi ad attività di consulenza per società private e pubbliche.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.