Montipò, botto di fine anno
Interpump fa shopping in Finlandia

Fulvio Montipò non si ferma mai. il gruppo Interpump di Calerno continua lo shopping internazionale per consolidare la posizione di leader mondiale delle pompe professionali ad alta pressione, e chiude l’anno con un nuovo acquisto: il gruppo finlandese Gs-Hydro, un gioiello dell’impiantistica attualmente in mano a fondi equity e in procedura di concordato. E’ la chiusura col botto di un anno, il 2017, dove è stato centrato l’obiettivo del miliardo di fatturato annunciato da Montipò un paio di anni fa, con il titolo che in un anno ha guadagnato la bellezza di una dozzina di euro, dai 15 di inizio gennaio ai 26,22 della chiusura di venerdì sera alla Borsa di Milano.

Fulvio Montipò

Fulvio Montipò

Ieri Interpump Group annunciato «la sottoscrizione di un contratto vincolante per l’acquisizione delle attività internazionali del gruppo finlandese GS-Hydro, leader mondiale nella progettazione e realizzazione di sistemi piping nei settori industriale, navale e offshore.
GS-Hydro ha rivoluzionato il settore piping (sistemi di tubazioni, ndr.) inventando la tecnologia per l’assemblaggio dei tubi senza saldature.
Questa tecnologia rapida e pulita – sottolinea la nota di Interpump – oltre a un migliore impatto ambientale, garantisce superiori caratteristiche tecniche e maggiore facilità di impiego, ed è pertanto particolarmente adatta a condizioni di utilizzo continue o estreme».
L’accordo prevede «l’acquisizione delle società controllate nel Regno Unito, in Spagna, Austria, Germania, Danimarca, Benelux, Polonia, Svezia, Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Singapore e Brasile, nonché delle attività manifatturiere della capogruppo finlandese GS-Hydro Oy, inclusi brevetti e certificazioni internazionali».
Il totale consolidato delle vendite nel perimetro sopra indicato è atteso per il 2017 nell’intorno di 60 milioni di Euro con un Ebitda nell’intorno di 4 milioni di Euro.
Il prezzo totale concordato per le acquisizioni è di 9 milioni di Euro.
La posizione finanziaria netta a fine novembre mostra una cassa attiva per 3 milioni di Euro. Il perfezionamento (closing) delle singole acquisizioni in ciascun paese è previsto entro la fine di febbraio 2018.
La soc ietà finlandese, controllata dall’anno 2000 da fondi di private equity, è attualmente soggetta a una procedura concorsuale che non si estende alle controllate oggetto di acquisizione, le quali sono normalmente operative e globalmente profittevoli.
Il presidente di Interpump Group Fulvio Montipò ha commentato: «L’acquisizione rappresenta grandi potenzialità sinergiche e costituisce un ampliamento formidabile del nostro ambito di attività nel settore tubi e raccordi, estendendolo al mercato del piping potenziando al contempo la presenza e il presidio dei mercati internazionali».
Nella giornata di mercoledì 3 gennaio 2018 è prevista una conference call riservata ad analisti finanziari e
investitori istituzionali.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *