Speculazioni e favoritismi
I 5 Stelle: “Maria Sergio scarica le responsabilità sul marito e sul ministro ?”

di Alessandra Guatteri*
12/11/2017 – Maria Sergio (che da oltre un anno e mezzo non si degna di consegnare ai giornalisti reggiani fatture, documenti dei lavori e copie pagamenti dei lavori di completamento della casa di Masone acquistata al grezzo dall’imputato in Aemilia Macrì) dichiara la responsabilità sulle scelte urbanistiche ricade sul consiglio comunale.
Resta il fatto che la formazione degli atti e dei suoi contenuti, elaborato in collaborazione dell’assessore all’urbanistica è responsabilità del dirigente.
Oppure Maria Sergio scarica le responsabilità sul marito Luca Vecchi che era consigliere comunale e poi capogruppo del Pd durante l’ultima sindacatura Delrio? O scarica sull’attuale ministro Delrio che era sindaco di Reggio Emilia? Oppure attacca l’assessore all’urbanistica Ugo Ferrari con il quale ha sempre avuto un ottimo rapporto professionale prima?
Al di là di questo non piccolo dettaglio, il Pd deve spiegare alla città perché non ha dato seguito a diversi ordini del giorno su trasparenza e controllo di appalti e subappalti. Parliamo di documenti votati dal consiglio comunale.
Maria Sergio accanto all'allora sindaco Delrio, oggi ministro del governo Renzi

Maria Sergio accanto all’allora sindaco Delrio, oggi ministro del governo Renzi

Uno di questi a prima firma Saccardi (Pd) del 2 febbraio 2015 chiedeva il controllo anche elettronico di tutti gli atti e appalti del passato. Il secondo presentato dal Movimento 5 Stelle sempre nel febbraio 2015  chiedeva di attivare meccanismi per controllare gli appalti e subappalti gestiti dalle STU partecipate. Non è stato fatto nulla. Tutto fermo come la Commissione alla Trasparenza prima presieduta dall’attuale assessore Marchi e ora da Cantergiani. La notte del 14 febbraio 2016, dopo il caso ‘Casa di Masone’ il Movimento 5  Stelle vegliò davanti al Comune chiedendo luce e controllo su tutti gli ultimi 20 anni di appalti.
Alessandra Guatteri

Alessandra Guatteri

Visto che il capogruppo Pd Capelli ha dichiara che le speculazioni “sono state fatte prima dell’arrivo della Sergio”, gli ricordiamo che anche prima dell’arrivo della Sergio in Comune (la dirigente all’urbanistica in quel tempo era in Provincia) a Reggio governava sempre il suo partito. 
*capogruppo
Movimento  5 Stelle Reggio Emilia
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *