Svolta alle Fiere di Reggio: super cordata di imprenditori reggiani si aggiudica la gestione
Undici Vip nella Terminal One per il nuovo hub della città

12/11/2017 –  Una cordata di imprenditori reggiani di primo piano ( riuniti nella società Terminal One Spa, nata il 5 ottobre, presidente il commercialista Guido Prati di Baldi Finance) si è aggiudicata oggi pomeriggio l’asta per la gestione delle Fiere di Reggio Emilia nel 2018.

Della Terminal One fanno parte 11 realtà imprenditoriali con quote paritetiche: fra gli altri Stefano Aleotti di Ruote da Sogno  Giannicola Albarelli, Renato Brevini, Ivan Paterlini, Ivano Corghi, i Rabboni della Pregel,  Carlo e Giovanni Fagioli della Snatt ,Pietro e Marco Bernardelli di Grissin Bon, anche Gianluigi Bertini di Brescia e Emmanuele Malvolti di Modena.

I promotori sono  Guido Prati, Stefano Aleotti, Paolo Chiussi dello studio  LBA. La società è aperta ad altrui ingressi nella compagine sino al 31 dicembre.

Le fiere di Reggio viste dal ponte di Calatrava

Le Fiere di Reggio viste dal ponte di Calatrava

Terminal One “si propone l’ambizioso obiettivo di rilanciare le Fiere di Reggio Emilia, di svolgere servizi a supporto della Stazione Mediopadana, oltre ad attività di promozione delle eccellenze economiche, gastronomiche, culturali, sociali ed artistiche della Provincia di Reggio Emilia e dell’Area Vasta”.

E’ un colpo di teatro preparato con cura  e i cui dettagli sono rimasti riservati sino a poco fa: con questa mossa l’imprenditoria reggiana si pone come attore protagonista nell’area Nord, collegando il distretto di via Filangieri all’atout rappresentato dalla Fermata Mediopadana dell’alta velocità. lì’obiettivo dellaq cordata è realizzare uno hub d’ingresso alla città, collegato alla fermata Mediopadana, con parcheggi, servizi, vetrina delle eccellenze, eventi.

Guido Prati

Guido Prati

Erano quattro le offerte presentate, come prescritto, entro le 12 di ieri al commissario giudiziale di Fiere di Reggio, avvocato Tiziana Volta: la cooperativa La Bussola, titolare delle gestione fieristica sino al 31 dicembre, la Medials dell’agente teatrale di Roberto Meglioli (fondatore del Lime Theater, chiuso per i contrasti con La Bussola), Alessandro Neri già dirigente di Festa Reggio e, come detto, la Terminal One  risultata vincitrice.

L’asta ha preso il via alle 15 nella sede dell’istituto Vendite Giudiziarie di via Saragat: di fronte a una piccola folla di imprenditori e rappresentanti dei concorrenti, per circa mezzora si sono fronteggiate la Bussola e Terminal One con rilanci ogni due minuti, sino a quando la cordata imprenditoriale presieduta da Guido Prati non si è aggiudicata la gestione per 78 mila euro. La base d’asta era di 25 mila euro. Sino a un certo punto ha partecipato anche la Medials con una offerta definitva “decorativa”, ma si è fermata a  53 mila euro.

CHI SONO GLI IMPRENDITORI DELLA CORDATA TERMINAL ONE

“Il giorno 5 ottobre è stata costituita la società Terminal One S.p.A., con sede legale in Via Gutenberg. 3 – Reggio Emilia – che si propone l’ambizioso obiettivo di rilanciare le Fiere di Reggio Emilia, di svolgere servizi a supporto della Stazione Mediopadana e attività di promozione delle eccellenze economiche, gastronomiche, culturali, sociali ed artistiche della Provincia di Reggio Emilia e dell’Area Vasta.

La compagine sociale è rappresentata da una cordata di alcuni fra i più prestigiosi imprenditori di Reggio Emilia e non solo:

  • Albarelli Giannicola di Reggiana Riduttori

  • Aleotti Stefano di Ruote da Sogno

  • Bernardelli Pietro e Marco di Grissin Bon

  • Bertini Gianluigi di Guber imprenditore bresciano

  • Brevini Renato di Brevini Riduttori

  • Corghi Ivano di Fin.Cor.

  • Fagioli Carlo e Giovanni di Snatt Real Estate

  • Malvolti Emanuele imprenditore modenese

  • Paterlini Ivan di Gestimm

  • Rabboni Luciano, Vittorio e Dario della Pregel

  • Venturi Maurizio e Marco della Ve-Ca

Le quote di partecipazione dei soci sono paritetiche.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da: Guido Prati (Presidente), Paolo Chiussi (Vice Presidente), Stefano Aleotti, Ivan Paterlini e Stefano Ruscelloni (Consiglieri). Il Collegio Sindacale è costituto da: Saimon Conconi (Presidente), Renzo Bartoli e Gualtiero Bertella (Sindaci Effettivi).

Oltre a Stefano Aleotti, i promotori dell’iniziativa sono stati i professionisti Guido Prati della società di consulenza Baldi Finance S.p.A. e Paolo Chiussi dello studio LBA Associazione Professionale.

La Società si caratterizza come “società aperta” nel senso che è disponibile a valutare fino al 31 dicembre p.v. l’ingresso di altri soggetti disponibili a partecipare al progetto di rilancio dell’Area delle Fiere di Reggio Emilia.”

Condividi

Una risposta a 1

  1. Gabriele Giordani Rispondi

    14/10/2017 alle 23:08

    bellissimi nomi e tutti reggiani!! sono molto contento che l’imprenditoria reggiana sia attiva per il bene della collettività della nostra città e provincia. La città sta dando segnali di ripresa in dna e ancora forte.
    Bravi e complimenti e un grazie da un piccolo imprenditore.
    Gabriele Giordani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *