Artoni Group in mano al commissario: il Tribunale ha dichiarato l’amministrazione straordinaria per insolvenza

31/10/2017 – Il tribunale fallimentare di Reggio Emilia, con ordinanza dell’11 ottobre, ha dichiarato lo stato di amministrazione straordinaria di Artoni Group spa, con direzione a Reggio Emilia in via Romania 22, mettendo anche il sigillo giudiziario al tramonto di quello che era stato uno dei più potenti gruppi di logistica a livello nazionalem guidata da Annamaria Artoni (ex presidente nazionale dei giovani industriali) figlia del fondatore del gruppo, Luigi Artoni.

Giudice delegato è Niccolò Stanziani Maserati, commissario giudiziale Franco Maurizio Lagro con studio in via Giopvanni Pacini 50 a Milano. L’amministrazione straordinaria è una procedura particolare prevista per le grandi imprese insolventi, nata nel 1979 come “legge Prodi” e più volte modificata sino al decreto Marzano del 2003.  Come è avvenuto per Parmalat e ora per Alitalia, a differenza del fallimento tout court pur congelando i debiti permette la prosecuzione dell’attività imprenditoriale e blocca il fallimento delle società controllate.

Anna Maria Artoni

Anna Maria Artoni

L’amministrazione straordinaria riconosciuta già in giugno per la Artoni Trasporti, ha così ricevuto un sigillo definitivo dal tribunale di Reggio con la dichiarazione dello stato d’insolvenza di Artoni group, condizione indispensabile per accedere a questa procedura privilegiata. “La società – dichiara il Tribunale – versa in stato d’insolvenza, come desumibile dalla documentazione prodotta e come riconosciuto dalla stessa debitrice, non essendo più in grado di soddisfare le proprie obbligazioni”.

Laq riunione dei creditori per la valutazione dello stato passivo è fissata per il 18 aprile 2018. La consistenza dei debiti non è stata ancora resa nota, comunque è molto elevata, tenuto conto che in base alla legge l’ammissione all’amministrazione straordinaria avviene l’ammontare dei debiti non è inferiore ai due terzi, sia del totale dell’attivo dello stato patrimoniale, sia dei ricavi annuali delle vendite e delle prestazioni dell’ultimo esercizio.

Be Sociable, Share!

2 risposte a Artoni Group in mano al commissario: il Tribunale ha dichiarato l’amministrazione straordinaria per insolvenza

  1. Agatha Rispondi

    31/10/2017 alle 16:39

    Alemea, Dedagroup, Lillo spa, Caserta. Un vero giallo.

  2. pensionato43 Rispondi

    02/11/2017 alle 15:47

    Pero’ hanno restituito 20 milioni di euro di prestiti bancari alle banche.
    +
    Come mai avevano questi soldi e non li hanno usati per pagare fornitori e dipendenti ?

    mi sa che gli Artoni sono come i Burani…

    Pensionato ’43

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.