Ucciso a un posto di blocco il comandante della Municipale di Medesano: arrestato parmigiano di 36 anni
Paolo Dodi aveva cominciato la sua carriera a Reggio

30/9/2017 – Tragica fine del comandante della Polizia Municipale di Medesano Paolo Dodi, 49 anni,  travolto e ucciso questa notte  da un’automobile a un posto di controllo

L’incidente è avvenuto intorno alle 23. I carabinieri hanno arrestato un 36enne parmigiano, con l’accusa di omicidio stradale. Il terribile schianto in via della Repubblica, lungo la provinciale all’altezza di Felegara: a quell’ora il comandante – che dal 2012 era responsabile della gestione associata della polizia municipale Medesano, Fornovo e Solignano, era impegnato con due agenti in un controllo su un’automobile. All’improvviso, per cause che tuttora in fase d’accertamento, è arrivata un’auto, che ha tamponato violentemente un’altra vettura:  e nella carambola è rimasto travolto il comandante.

carambola

I soccorsi si sono mobilitati immediatamente e l’equipe del 118 si è prodigata a lungo per stabilizzare il paziente.
Dodi è stato intubato e poi la corsa a sirene spiegate al Maggiore con il traasferimento in  Rianimazione.

La notizia si è sparsa in un baleno e ha suscitato vasto cordoglio. Dodi era anche molto conosciuto a Reggio Emilia, dove aveva cominciato la sua carriera nella Municipale.

“Oltre che un collega Mauro era un amico –  lo ricorda Lazzaro Fontana, comandante della Municipale della Val d’Enza – Una persona al servizio 24/24 della categoria e dei cittadini, come la sua tragica morte sulla strada ha messo in evidenza”.

Alla sua famiglia, ai suoi Agenti ed all’Amministrazione Comunale di Medesano, Fontana esprime le più sincere condoglianze.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *