Sentenza Pagliani, fioccano le reazioni politiche
Diacci: “Siamo stupiti, totale vicinanza”
5 Stelle: “Cos’hanno da dire Rivetti e Scarpino?”

12/9/2017 – Fioccano le reazioni alla condanna in appello di Giuseppe Pagliani a quattro anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Condanna comminata nel secondo grado del rito abbreviato del processo Aemilia, che ha per il resto confermato quasi tutto l’impianto del primo grado, salvo che nel caso di Pagliani, che era stato assolto con la formula più ampia in primo grado, e il dimezzamento della pena da 12 a 6 anni per il  “pentito” di Aemilia Giuseppe Giglio.
Elena Diacci

Elena Diacci

Elena Diacci, capo gruppo di Forza Italia a Scandiano e responsabile provinciale dei giovani, si dichiara “molto stupita” per la condanna ed esprime la propria vicinanza a Pagliani e alla sua famiglia.
I Cinque Stelle, con l’onorevole Maria Edera Spadoni e il capogruppo Ivan Cantamessi rinfacciano a Salvatore Scarpino e a Teresa Rivetti il “caldo abbraccio” con cui accolsero Pagliani in Sala del Tricolore dopo la liberazione, da parte del Tribunale del §riesame, dall’aresto preventivo.
“Giuseppe Pagliani è da sempre un mio amico ed ero con lui stamani prima della sentenza –  scrive Diacci – Mi preme ricordare che a Giuseppe la sentenza del Tribunale del Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia e che successivamente è stato assolto in primo grado con formula piena.
Siamo molto stupiti dell’esito del giudizio in Appello c, specie perché le motivazioni della sentenza di primo grado fotografavano in maniera corretta la situazione ed evidenziavano l’estraneità di Pagliani da qualsivoglia reato. Attendiamo le motivazioni, per comprendere, certi che la Suprema Corte farà giustizia.
Rinnovo  la mia totale vicinanza a Giuseppe Pagliani e alla Sua famiglia”.
Un comizio dell'on. Maria Edera Spadoni

Un comizio dell’on. Maria Edera Spadoni

Dal canto loro,  la deputata Spadoni e Ivan Cantamessi  ricordano che i consiglieri 5 Stelle sono stati gli unici  “a chiedere le dimissioni  politiche di Pagliani, anche dopo la prima assoluzione”.
“Ma il Pd (cioè la maggioranza)  nell’aprile 2016 insabbiò la giusta richiesta politica di Saccardi avanzata tramite una mozione da noi sottoscritta. Ricordiamo anche che Salvatore Scarpino ( consigliere ex Pd ora MDP) e Rivetti (consigliera Pd) accolsero il suo ritorno in aula dopo gli arresti con un caldo abbraccio”. Abbraccio “che se umanamente ci sta, eticamente e politicamente no quando ricopri un ruolo pubblico e sei in Sala del Tricolore”. E concludono: “Ora Rivetti e Scarpino hanno qualcosa da dire? Ha qualcosa da dire Maurizio Gasparri (Forza Italia) che insultò il Movimento 5 Stelle? “.
Condividi

Una risposta a 1

  1. Amarena Rispondi

    13/09/2017 alle 09:35

    Perdoni sig.a Diacci forse le è sfuggito qualcosa, Le dimissioni di Pagliani le chiese anche il suo fidanzato, segretario emiliano della Lega Nord.. o sbaglio ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *