“Io vittima di una sentenza folle
La mafia mi fa schifo”
Pagliani si è dimesso da Comune e Provincia

12/9/2017 – Giuseppe Pagliani ha annunciato le dimissioni immediate dal consiglio comunale e dal consiglio provinciale di Reggio Emilia. In una dichiarazione diffusa nel pomeriggio, l’ormai ex capogruppo di Forza Italia definisce “folle” la sentenza di appello del processo Aemilia che lo ha condannato a 4 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, dopo essere stato assolto con formula piena nel primo grado. “Un errore giudiziario incredibile, e sono certo che sarà riparato dalla Cassazione”.

“La mafia mi fa schifo da sempre – afferma – ed è vergognoso che qualcuno la associ al mio nome in una Sentenza”.

 

“Rimango esterrefatto e profondamente deluso da una decisione che ritengo folle, un accanimento personale del quale a memoria non vi sono precedenti nella nostra Regione” accusa Pagliani.

Giuseppe Pagliani

Giuseppe Pagliani

E’ incredibile – aggiunge – “che chi è palesemente innocente e perseguitato da un’accusa infamante, cassata dal Tribunale del Riesame e dal GUP in primo grado, debba continuare a difendersi per una condanna, assurda, ricevuta in appello”.

“Ho sempre fatto politica per idealismo e passione, stando sempre all’opposizione in una terra notoriamente difficile per la mia parte politica e non avendo mai avuto un briciolo di potere, né tantomeno incarichi nella gestione della cosa pubblica; la mafia mi fa schifo da sempre ed è vergognoso che qualcuno la associ al mio nome su di una Sentenza”.

E conclude: “Oggi stesso comunicherò le mie dimissioni al Sindaco ed al Presidente della Provincia per potermi concentrare esclusivamente sulla mia difesa e nella mia lotta per far emergere la verità. Continuerò la mia battaglia con rinnovata forza e convinto della mia totale estraneità, certo che questo incredibile errore giudiziario venga riparato in Corte di Cassazione”.

 

Condividi

4 risposte a “Io vittima di una sentenza folle
La mafia mi fa schifo”
Pagliani si è dimesso da Comune e Provincia

  1. Alessandro Raniero Davoli Rispondi

    12/09/2017 alle 18:28

    Giuseppe Pagliani lei è diventato un capro espiatorio.
    Il suo sangue per coprire le porcate del PD al potere. Giudici super partes … (?!)
    La mia piena solidarietà a un cittadino vittima del tritacarne giudiziario emiliano.
    Alessandro Raniero Davoli

  2. Umberto Gianferrari Rispondi

    12/09/2017 alle 20:31

    Credo che si possano criticare giudici e sentenze nel merito, senza per questo definirle/i folli. Auguro a Pagliani e a tutti, di uscire assolti, come Mastella, proprio oggi.

  3. AnGi Rispondi

    12/09/2017 alle 21:19

    Sentenza allucinante. Solidarietà.

  4. Carlo Menozzi Rispondi

    13/09/2017 alle 14:36

    Se non fosse vero, sembrerebbe una barzelletta. 70 anni di potere della sinistra dove ne hanno fatto di tutti i colori, aperto le porte della città alla ndrangheta, consegnata la gestione del territorio a loschi figuri e l’unico che paga è un consigliere di opposizione. Sembra veramente una barzelletta. La mia solidarietà all’avvocato Pagliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *