L’Italia sommersa dai fischi
blinda il suo Mondiale con un gol

5/9/2017 – Basta un… Immobile, ma che fatica per l’Italia di Giampiero Ventura, nell’1-0 rifilato ad Israele al Mapei Stadium, nella notte che ha sancito il ritorno della Nazionale maggiore a Reggio Emilia, 22 anni dopo l’ultima volta per una gara ufficiale importantissima, visto che in palio c’erano 3 punti pesanti per blindare il 2° posto che garantirà agli azzurri il pass per il playoff, dove ci si giocherà il pass verso il Mondiale di Russia 2018.

Uno scorcio del Mapei Stadium gremito di spettatori

Uno scorcio del Mapei Stadium gremito di spettatori

Non è stata una bella partita, va detto, anzi sono pure arrivati parecchi fischi nel finale di un primo tempo che ha regalato pochissimo, ma dopo la scoppola di Madrid serviva solo vincere e, grazie alla zampata dell’attaccante in forza alla Lazio, al 7’ della ripresa, così è stato.

Ciro Immobile festeggiato dai compagni dopo il gol

Ciro Immobile festeggiato dai compagni dopo il gol

Anche il pubblico di Reggio ha capito le difficoltà di Buffon e compagni, regalando alla fine applausi per quel successo che tutti attendevano.

_C7F0279

QUANTI FISCHI…
Italia-Israele era cominciata con tanti incitamenti a Buffon e compagni, con il pubblico di Reggio che pareva aver compreso le difficoltà emerse, a livello mentale, nella squadra di Ventura dopo il tremendo ko subito sabato scorso a Madrid.

_C7F0353
Il commissario tecnico azzurro ha proposto la stessa formazione sconfitta 3-0 al Bernabeu dalla Spagna, ad eccezione dello squalificato Bonucci (dentro Astori) e dell’infortunato Spinazzola, con l’esordio del milanista Conti e il classico 4-2-4 tanto discusso che prevede Belotti, Immobile, Candreva e Insigne a cercare di fare male alla difesa israeliana.

Carlo Tavecchio si dispera

Carlo Tavecchio si dispera

Bastano però un paio di errori in mezzo al campo e, soprattutto, la crescita degli ospiti che creano pure due palle gol importanti, per far piovere su Ventura e la sua squadra sonori fischi, sino alla conclusione di un primo tempo decisamente deludente per il gran ritorno della nazionale a Reggio Emilia.

Italy's Davide Astori (front) in action during the FIFA 2018 World Cup qualifying soccer match Italy vs Israel at Mapei stadium in Reggio Emilia, Italy, 05 September 2017. ANSA/ELISABETTA BARACCHI

Davide Astori in azione

Basteranno però pochi minuti in avvio di ripresa per riaccendere la passione per l’azzurro, con l’Italia che entra in campo con un piglio diverso e, dopo un paio di chances per Insigne e Belotti, riesce a passare grazie alla zuccata di Immobile, su cross al bacio dalla destra di Candreva.
Ci sarebbe spazio per dilagare, se non ci fosse un’enorme pressione sulle spalle dei ragazzi di Ventura, che si avverte eccome anche dalle tribune del Mapei Stadium. L’Italia gestisce quindi il risultato, con il pubblico che si spella le mani per Zappacosta e anche per l’ingresso di Bernardeschi nel finale, e alla fine si accontenta di un 1-0 che basta e avanza, per la rinascita azzurra nella Città del Tricolore e per sognare ancora il Mondiale.

(Fabio Poncemi per la Voce di Reggio Emilia) 

Condividi

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    06/09/2017 alle 16:51

    Nonostante la partita incolore ancora una volta l’Italia sbarca, gioca, segna, a Reggio Emilia. Che sia di buon auspicio per i prossimi play-off.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *