La sorte di Iren Rinnovabili e di Rei, Mussini: “Notizie di gravità inaudita, società di facciata per porte girevoli con la politica”

1/9/2017 – “Se la notizia riportata dalla stampa risponde a verità, quanto sta accadendo a Iren Rinnovabili è di una gravità inaudita. Un ennesimo schiaffo ai cittadini che vengono lasciati all’oscuro da chi dovrebbe rappresentare i loro interessi e che saranno chiamati a ripianare i debiti delle società di Iren Spa, di cui il Comune è socio. In veste di coordinatore del patto di sindacato, e dunque degli azionisti parte lesa, il sindaco Luca Vecchi ci spieghi come stanno le cose”.

La senatrice Maria Mussini, vicepresidente del Gruppo misto, commenta la notizia riportata da La Voce di Reggio secondo la quale la creazione di  Iren Energia Solare, in seno alla holding e in diretta concorrenza con Iren Rinnovabili, possa preludere al definitivo tracollo per la partecipata presieduta dall’avvocato Ettore Rocchi, avvocato che ricopre anche la carica di vicepresidente della holding.

Maria Mussini, senatrice del gruppo misto

Maria Mussini, senatrice del gruppo misto

Oggi il gruppo Iren ha precisato che Iren Energia Solare non è una società, ma un “prodotto” di Iren Mercato, società del gruppo che ha sede a Genova, il cui amministratore delegato è Gianluca Bufo presidente il reggiano Moris Ferretti, consigliere di Ireti – principale braccio operativo di Iren – e di recente salito alla presidenza del Ccpl al posto di Lino Versace.  Il gruppo Iren afferma che la missione di Iren Rinnovabili resta “inalterata”. Nondimeno, si sa di valutazioni in corso nella holding per sistemare i conti di Rinnovabili.

Comunque – scrive Mussini – “una notizia che giunge dopo quella dei 18 milioni di indebitamento e i 2 milioni di euro di perdita con cui si è chiuso il bilancio 2016 di Iren Rinnovabili, ma anche dopo quella della liquidazione di Reggio Emilia Innovazione, di cui il Comune detiene il 25,41%, legata a Iren Rinnovabili tramite Iren Ambiente”.

Moris Ferretti

Moris Ferretti

Aggiunge la senatrice del Gruppo misto: “A guardare la politica della holding, in ottima salute, e i numeri che emergono di Iren Rinnovabili e Rei – ma il sindaco Vecchi che dovrebbe avere letto i bilanci potrebbe illuminarci in proposito – si ha l’impressione che queste due società, più che produrre energia alternativa e innovazione, abbiano la missione comune di produrre debiti, né sfugge il fatto che entrambe siano strettamente legate all’operazione speculativa delle ex-Reggiane messa in piedi dal sistema Del Rio-Vecchi. Il sospetto è che si tratti solo di società di facciata fuori mercato il cui vero scopo è mantenere un sistema autoreferenziale di porte girevoli e di scambi di favori tra i soliti noti della solita parte politica. Sindaco Vecchi e avvocato Rocchi, è così?”

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *