Italia-Israele stasera al Mapei
Già venduti 14 mila biglietti

Tavecchio: “Fallire il Mondiale? Sarebbe l’apocalisse”

5/9/2017 – Una grande festa di sport, quella che tutti attendono per accogliere al meglio la nazionale di calcio che questa sera, con fischio d’inizio alle ore 20.45, scenderà in campo davanti al pubblico di Reggio Emilia, sul prato verde del Mapei Stadium, ventidue anni dopo quella gara con la Lituania del novembre 1995, vinta comodamente per 4-0 dagli azzurri di Arrigo Sacchi.
Lo stadio era lo stesso, anche se si chiamava Giglio; ora l’Italia di Giampiero Ventura è chiamata, proprio nella Città del Tricolore, a riscattare la bruciante sconfitta maturata sabato scorso a Madrid contro la Spagna, un ko che probabilmente costerà a Buffon e compagni il primo posto nel girone di qualificazione e quindi il pass diretto per il Mondiale 2018 che si giocherà in Russia.
La gara di questa sera contro Israele, però, si presenta comunque molto importante perchè a questo punto gli azzurri devono difendere a tutti i costi il secondo posto (sono 4 i punti di margine sull’Albania che naviga al terzo posto, mentre Israele è a -7) che vale l’accesso ai playoff, dove ci si giocherà il pass per il Mondiale.

Il ct Ventura allo stadio con il questore Isabella Fusiello

Il ct Ventura allo stadio con il questore Isabella Fusiello

L'arrivo a Reggio del pullman della Nazionale

L’arrivo a Reggio del pullman della Nazionale

La nazionale è arrivata a Reggio nel tardo pomeriggio di ieri, direttamente dal ritiro azzurro di Coverciano, dove in mattinata aveva svolto l’ultimo allenamento
A Reggio Emilia l’Italia ha giocato una sola volta nella sua storia, 22 anni fa, superando 4-0 la Lituania.
In serata tutti al Mapei Stadium, per le consuete conferenza stampa di vigilia e una camminata dei giocatori di Ventura sul terreno di gioco, con _ORR1396un centinaio di persone ad attendere gli azzurri al di fuori dell’impianto.
Per la gara di stasera, la Figc ha comunicato che, alle ore 20 di ieri, sono stati venduti 14mila biglietti, confidando che «ci si possa avvicinare al sold out nelle ultime ore». L’obiettivo sono le 20mila presenze, anche se il ko con la Spagna non ha certo aiutato in tal senso.
Per Ventura, stessa formazione che ha perso al “Bernabeu”, ad eccezione ovviamente dello squalificato Bonucci (giocherà Astori al suo posto) e Spinazzola, infortunato e sostituito molto probabilmente da Conti, con inversione delle fasce con Darmian.

_ORR1381

«Sarebbe l’Apocalisse, in caso di mancata qualificazione al Mondiale». Non ha usato mezze parole, come di consueto, il presidente federale Carlo Tavecchio alla vigilia della gara del Mapei Stadium.
La risposta del ct Ventura è stata chiara: «Non vogliamo neppure prendere in considerazione un’eventualità del genere, ma ora dobbiamo solo pensare a vincere con Israele. Sapevamo che, in un girone con la Spagna quale avversario, sarebbe stata dura e il playoff non era una possibilità da scartare. Risposte dalla squadra? Semplicemente mi aspetto di riprendere il filo del discorso lasciato a Madrid, dove arrivavamo con una serie di vittorie. Le critiche fanno parte del gioco per qualsiasi ct, ma forse ci si è focalizzati troppo sul modulo. Pericolo di manifestazioni extra-calcio? Non ne ero neppure al corrente, penso solo al campo e spero che non ci siano problemi in tal senso».

(Fabio Poncemi per La Voce di Reggio Emilia)

 

 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    05/09/2017 alle 12:53

    Tanti in bocca al lupo alla Nazionale. I trofei in Piazza Casotti ? Mitici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *