Falsari alla Giareda: bloccati due senegalesi con griffe contraffatte per centomila euro

 

Per la 38^ edizione della “Festa della Giareda” la Guardia di Finanza di Reggio Emiliaa predisposto una serie di

attività operative di controllo economico del territorio volte ad,
individuare e sequestrare forniture di merci illegali, in quanto recanti
marchi contraffatti, destinate a commercianti abusivi intenzionati a
porle in vendita proprio nel corso della nota sagra reggiana.
Le pattuglie delle Fiamme Gialle, dispiegate sia nelle principali vie di
ingresso in città che nella zona della Stazione FS, hanno sottoposto
a controllo numerose auto e persone, rilevando situazioni regolari, ma
anche due soggetti, di origini senegalesi, rispettivamente di 55 e
57 anni, intenti al trasporto e già pronti per la vendita, di numerosi
accessori di abbigliamento, in particolare borse e borselli, recanti il
marchio contraffatto di note griffe, quali “Chanel”, “Burberry”,
“Gucci”, “Prada” e “Liu-Jo” che, una volta immessi sul mercato,
avrebbero garantito incassi per oltre 100.000 euro.
Le operazioni, poste in essere dal Nucleo Polizia Tributaria e dal
Gruppo della Guardia di Finanza di Reggio Emilia, si sono
concluse con il sequestro di tutta la merce e la denuncia dei 2 soggetti
responsabili alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia per i reati
di ricettazione, detenzione e vendita di prodotti recanti marchi
contraffatti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *