Donatella Prampolini nominata nel Cnel: “L’organo deve autoriformarsi”

Boschi-venezia-8

Maria Elena Boschi

1/9/2017 – Il sottosegretario alla Presidenza e CANDIDATA diva del cinema (dopo l’exploit sul red carpet di Venezia) Maria Elena Boschi ha firmato il decreto di nomina di 48 rappresentati nell’assemblea del Cnel, il cconsiglio nazionale dell’Economia e del Lavoro, organismo con dignità costituzionale ma sostanzialmente inascoltato e inutile, nonostante continui a sfornare pregevoli studi. Da notare che Boschi era in prima linea nel sostenere il referendum abrogativo del Cnel, bocciato dagli elettori. Gli sconfitti si vendicano. Sono almeno quattro gli abrogazionisti che con questa infornata entrano nel Cnel acquisendo tutti i vantaggi e le prebende del caso: i sindacalisti Marco Paolo Nigi (Confsal) e Francesco Cavallaro (Cisal), Stefano Biasioli nominato da Confedir e Paolo Uggè di Conftrasporto.

Donatella Prampolini Manzini

Donatella Prampolini Manzini

Da segnalare la nomina Donatella Prampolini Manzini, vicepresidente nazionale di Confcommercio con delega sulle materie fiscali e presidente di Confcommercio Reggio emilina, entrata nel Cnl nella pattuaglia di rappresentanza delle imprese. restera in carica per cinque anni sino al 2022.

«Confcommercio affronta le nomine con un’idea molto chiara», spiega Donatella Prampolini Manzini: «Quest’organo costituzionale deve autoriformarsi per acquisire delle competenze realmente a servizio dello Stato, delle imprese e dei lavoratori. Questo è lo spirito che ci anima e col quale affronteremo questo nuovo importante incarico».

Comunque un bel passo avanti per la presidente reggiana, sempre più sotto i riflettori a livello nazionale. Per lei c’è anche chi ipotizza una candidatura alle prossime elezioni politiche.

TUTTI I NOMINATI DAL GOVERNO NEL CNEL

RAPPRESENTANTI LAVORATORI DIPENDENTI

Gianna Fracassi, Ezio Corrado Barachetti, Manola Cavallini, Giovanni Di Cesare, Giordana Pallone, Carlo Podda, Luciano Silvestri, espressione della Cgil.
Giuseppe Gallo, Luisangela Pelluccaccia, Alessandro Geria, Livia Ricciardi, Roberto Benaglia, Cosmo Colonna, espressione della Cisl.
Antonio Foccillo, Tiziana Bocchi, Domenico Proietti, espressione della Uil.
Francesco Paolo Capone (Ugl), Marco Paolo Nigi (Confsal), Francesco Cavallaro (Cisal)

RAPPRESENTANTI DIRIGENTI E QUADRI

Stefano Biasioli (Confedir), Tommaso Di Fazio (Ciu), Giorgio Ambrogioni (Cida)

RAPPRESENTANTI DI ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Roberto Moncalvo (Coldiretti), Giovan Battista Donati e Giuseppe Montalbano (Confartigianato – Cna – Casartigiani), Secondo Scanavino (Cia), Francesco Verrascina (Copagri), Mauro Lusetti (Legacoop), Marco Menni (Confcooperative).

RAPPRESENTANTI DI LIBERI PROFESSIONISTI

Maurizio Savoncelli (Consiglio nazionale geometri), Gianmario Gazzi (Consiglio dell’Ordine degli assistenti sociali),

RAPPRESENTANTI DELLE IMPRESE

Marco Zigon, Floriano Botta, Elio Catania, Carlo Ferroni, Marco Gay, Federico Landi, espressione di Confindustria.
Donatella Prampolini e Renato Mattioni (Confcommercio), Massimo Vivoli (Confesercenti), Paolo Uggè (Conftrasporto), Vincenzo Gesmundo (Coldiretti), Nereo Paolo Marcucci (Confetra), Carlo Capoccioni (Abi), Giorgio Cippitelli (Confartigianato – Cna – Casartigiani), Gennaro Fiore (Confitarma), Massimiliano Giansanti (Confagricoltura), Giovanni Valotti (Confservizi – Asstra – Utilitalia).

 

 

 

 

Condividi

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    07/09/2017 alle 14:23

    Al di la’ che c’e’ sempre una prima volta, ma e’ la prima volta che un personggio politico fa una sfilata alla mostra del cinema di Venezia.

    Sul red carpet……..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *