Accordo per i 41 della coop Lem Services: proroga appalto e trentamila euro netti a chi perde il lavoro

12/9/2017 – Nella mattina di domenica 10 settembre si è raggiunto l’accordo per i 41 lavoratori della Cooperativa Lem Services, parte del gruppo Ceva Logistic, in appalto presso la Procter and Gamble di Gattatico. Da ieri sono sospesi sciopero e presidio davanti ai cancelli dello stabilimento. 

I lavoratori erano in sciopero dal 6 settembre – spiega la Filt Cgil di Reggio -” in quanto la multinazionale che produce detersivi e prodotti chimici aveva deciso di non rinnovare l’appalto a partire dal gennaio prossimo determinando il tal modo il licenziamento per tutti i lavoratori coinvolti nell’appalto”.

p & G lavoratori in lotta

L’accordo con la Ceva Logistic prevede:

  1. la proroga di tre mesi dell’appalto presso la Procter and Gamble;

  2. una ricognizione su tutto il territorio per la ricollocazione dei lavoratori di Lem Services che manifesteranno la volontà al trasferimento. Per questi lavoratori verranno mantenuti i trattamenti normativi ed economici attuali. Ceva si è impegnata a coinvolgere altri fornitori per estendere il più possibile le opportunità di trasferimento.

  3. Per i lavoratori che non saranno coinvolti nelle ricollocazioni è previsto una incentivazione economica pari a 30.000 euro netti.

“I lavoratori hanno approvato l’intesa all’unanimità esprimendo piena soddisfazione per il risultato ottenuto. Con il raggiungimento dell’accordo si sono sospesi lo sciopero e il presidio davanti ai cancelli dell’azienda”.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    14/09/2017 alle 20:51

    Queste sono le deleterie conseguenze di lavorare in una cooperativa di produzione lavoro. Sei 3 mesi in un luogo di lavoro, poi non si sa.

    Se la Procter ha avuto un picco di lavoro, allora perche’ non assume altri lavoratori ?

    Si fa così perche’ esistono le cooperative spurie.

    Se non ci fosse la speculazione sul lavoro della persona, anche il mercato immobiliare sarebbe in crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *