Voleva interessi anche del 25%: arrestato usuraio di Reggio
Sequestro della casa e di 250 mila euro

30/8/2017 – Prestava somme di denaro anche modeste, per la cui restituzione chiedeva interessi esorbitanti, fino al 25%. Per questo un 39 enne di origini napoletane residente a Reggio Emilia e’ stato arrestato oggi dalla Polizia e si trova ora in carcere per rispondere dell’accusa di usura.

Nei confronti dell’uomo, che non risultava avere un lavoro e con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, è scattato anche un provvedimento di sequestro preventivo relativo alla sua abitazione con garage nella zona annonaria di Reggio e di 3 correnti postali, il tutto per un totale di circa 250.000 euro.
Le indagini della Questura erano partite a febbraio dalla denuncia di una delle vittime, una donna lavoratrice, che aveva chiesto allo strozzino un prestito di appena 2.000 euro. Per una cifra del genere le rate mensili che avrebbe dovuto corrispondere sarebbero state di 500 euro. Messa alle strette, invece, la donna ha trovato il coraggio di denunciare il suo aguzzino.

cantina particolare (1)

Fino ad ora la Polizia ha individuato almeno altre 5 persone che hanno ricevuto prestiti fino a 10.000 euro dal presunto usuraio, alcuni dei quali si erano rivolti a lui essendo nota la sua attività. Si tratta sia di italiani che stranieri. L’arresto del 39enne è arrivato dopo mesi di indagini minuziose con “accertamenti tecnici”, visto che l’uomo non lasciava tracce materiali dei pagamenti ricevuti e versava sui suoi conti anche le somme più piccole in diverse rate, per non destare sospetti.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *