Un cittadino dà l’allarme, tre banditi delle ville messi in fuga dai carabinieri a Gavassa

 

3/8/2017 – Questa notte i Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, grazie all’attività di controllo del territorio e alla collaborazione dei cittadini, hanno mandato a monte, in buona parte, gli intenti dei malviventi di una  “banda delle ville” che entrano di notte nelle abitazioni  anche quando i proprietari sono in casa a dormire e fanno razzia di preziosi e danaro,  per poi fuggire a bordo di auto riubate, magare prelevando le chiavi dalle stesse abitazioni prese di mira.

Tre di questi malviventi questa notte hanno dovuto “rivisitare” i loro progetti che stavano interessando alcune abitazioni di Via Paracelso della frazione Gavassa di Reggio Emilia. Un cittadino che ha sentito dei rumori sospetti ha lanciato l’allarme al 112:  i carabinieri del nucleo radiomobile  reggiano sono intervenuti a sirene spiegate e  hanno messo in fuga i ladri che hanno abbandonato l’auto, poi risultata rubata a Modena, e se la sono data a gambe .

Nell’auto c’era l’armamentario completo dei ladri delle ville: strumenti da scasso (cacciaviti, piedi di porco e tenaglie), accessori per il travisamento (cappellini di lana  e passamontagna), apparati per la comunicazione sicura durante i furti (ricetrasmittenti con auricolari)  nonché varie scatole vuote in origine contenenti preziosi, probabilmente asportati duranti  furti  analoghi magari in altre province. Del resto l’Audi A4 recuperata dai carabinieri era sparita durante analogo furto in abitazione la notte dello scorso 22 luglio a Modena. si spera di risalire ai banditi dalle impronte digitali rilevate nell’auto e inviate al ris di Parma per le analisi e il confronto con i reperti disponibili nella Banca dati delle forze dell’ordine.

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *