Pedofilo in libertà: la “giustizia” che indigna
La deputata Spadoni porta il caso in Parlamento, attacca il giudice Ghini e chiede l’espulsione del pakistano

 19/8/2017 – La deputata 5 Stelle Maria Edera Spadoni chiede l’espulsione immediata del pedofilo pakistano, reo confesso, che ha violentato un bambino disabile di 13 anni, in un paese della Bassa Reggiana.

Il pedofilo pakistano, di spalle, durante l'udienza in Tribunale

Il pedofilo pakistano, di spalle, durante l’udienza in Tribunale

Ieri mattina il Gip Giovanni Ghini ha rimesso in libertà il pakistano (che ha 21 anni ed è richiedente asilo) a seguito della confessione, imponendogli l’obbligo di firma e il divieto di avvicinarsi alla sua vittima (di cui peraltro è vicino di casa). 

Il giudice Giovanni Ghini durante l'udienza

Il giudice Giovanni Ghini durante l’udienza

Per il giudice, il pakistano che si è messo “agli arresti domiciliari da solo”, avrebbe dimostrato una “straordinaria autodisciplina”  e ciò «basta – anche senza la pienissima confessione – a garantire che l esigenze cautelari possano essere soddisfatte con misure diverse dalla custodia in carcere».

Una decisione che ha suscitato non poco sconcerto nell’opinione pubblica e anche nel mondo politico. Una grande indignazione suscitata anche dalla denuncia pubblica di altre violenze avvenute nella Bassa, e dall’ipotesi – su cui indagano i carabinieri –  che i bambino disabile sia stato stuprato altre volte.

Per Maria Edera Spadoni la liberazione del pedofilo è un  fatto è di una “gravità inaudita”.

 

La parlamentare 5 Stelle annuncia che “verra’ presentata Interrogazione ai Ministri competenti ed avviato ogni passo istituzionale per far sì che questi episodi, che minano in primo luogo la credibilità della Giustizia e dello Stato , non si ripetano. L’autore risulta essere un pakistano richiedente asilo. Come membro della commissione affari esteri – aggiunge Spadoni – chiederò di bloccare immediatamente l’iter di richiesta asilo e di avviare quanto prima la procedura di espulsione del richiedente che al momento risulta a piede libero”  .

Maria Edera Spadoni

Maria Edera Spadoni

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a Pedofilo in libertà: la “giustizia” che indigna
La deputata Spadoni porta il caso in Parlamento, attacca il giudice Ghini e chiede l’espulsione del pakistano

  1. Umberto Gianferrari Rispondi

    19/08/2017 alle 13:39

    Brava, bene ! Perché il troppo stroppia, anche quando è garantismo !

  2. carlo baldi Rispondi

    19/08/2017 alle 17:40

    Convengo con Umberto Gianferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *