Il Gip lo mette ai domiciliari, il Riesame lo manda dentro : arrestato anche il secondo delinquente della rapina all’Arte Orafa di Correggio

31/8/2017 – Il giudice  di Reggio lo aveva messo agli arresti domiciliari, invece il Tribunale del Riesame di Bologna su ricorso della Procura lo ha spedito in carcere. Così ieri i carabinieri di Correggio hanno tratto in arresto e portato dentro Marauane Ben Hicham BOUAZIZ, 22 anni, nativo di Acerra (Napoli) , uno dei due autori dell’efferata rapina ai danni di di un orefice di Correggio, avvenuta l’8 giugno nel negozio Arte Orafa. così è andato a fare compagnia al complice Abdelkarim SLOUGUI di 28 anni abitante a Correggio, che aveva aggredito l’orefice ferendolo con un coltello all’orecchio, ma era stato subito catturato dai carabinieri.

La raèpina era avvenuta poco prima delle 17 dell’8 giugno. Slougui era riuscito a entrare d aarte Orafa con la scusa di far riparare una catenina. M;a una volta dentro ha tirato fuori un coltello si è avventato sull’orefice trascinandolo nel retrobottega. Mentre la vittima reagiva, riportando ferite di da taglio all’orecchio destro e a un dito, Bouaziz è entrata e ha fatto man bassa dei preziosi in vetrina per 25 mila euro.

Quindi la fuga. Ma l’orefice èpur ferito rifiutava le cure mediche per poter  descrivere i 2 aggressori ai carabinieri i quali poco dopo, hanno intercettato e arrestato il feritore . Il complice riuscito a fuggire non si è assicurato l’impunità: identificato dai carabinieri, ieri è stato arrestato sul ordine del riesame, che ha annullato il beneficio dei domiciliari concesso dal Gip di Reggio

 

 

 

Condividi

Una risposta a 1

  1. Umberto Gianferrari Rispondi

    01/09/2017 alle 09:06

    Aspettiamo fiduciosi, la difesa d’ufficio delle toghe reggiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *