Richiedenti asilo, nuovo bando
della Prefettura: ecco dove andranno

5/7/2017 – La Prefettura di Reggio Emilia ha bandito in data 4 luglio una nuova gara per completare i servizi di accoglienza dei richiedenti asilo. Il precedente bando del 7 aprile si era concluso con l’affidamento del servizio alle cooperative Dimora d’Abramo e L’Ovile, che tuttavia avevano offerto la copertura di 1.549 posti sui 2 mila 300 previsti nel reggiano.

Da qui il nuovo bando, per completare la disponibilità di posti letto e di servizi

Migranti su un gommone alla deriva tratti in salvo nel Canale di Sicilia. I profughi, una volta giunti a Lampedusa dopo essere stati trasbordati su una motovedetta della Guardia di Finanza, hanno raccontato che tre donne sarebbero morte durante la traversata. Lampedusa 04 Agosto 2013. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Migranti su un gommone alla deriva tratti in salvo nel Canale di Sicili

di servizi di accoglienza, per i restanti 751 posti scoperti (più altri che prevedibilmente si renderanno necessari, ma il bando su tale punto non è chiaro).

Le manifestazioni d’interesse dovranno essere presentate in Prefettura entro l’11 luglio alle ore 12 (tutte le informazioni, copreso capitolato e allegati, nel sito della Prefettura al link http://www.prefettura.it/reggioemilia/contenuti/Manifestazione_di_interesse_per_l_affidamento_del_servizio_di_accoglienza_e_assistenza_migranti_2017-6646365.htm ).

La novità rispetto al bando precedente è che gli alloggi dovranno essere in via prioritaria reperiti in 34 comuni, per riequilibrare la distribuzione dei richiedenti asilo: sono Albinea, Bagnolo, Baiso, Bibbiano, Boretto, Cadelbosco Sopra, Campagnola Emilia, Carpineti, Casalgrande, Casina, Castelnovo Monti, Cavriago, Correggio, Fabbrico,Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Montecchio Emilia, Novellara, Quattro Castella, Reggiolo, Rio Saliceto, Rolo, Rubiera, San Martino in Rio, San Polo d’Enza, Sant’Ilario d’Enza, Scandiano, Toano, Vetto, Vezzano sul Crostolo, Viano, Villa Minozzo.

Tra i comuni “graziati”, cioè esclusi da questo elenco, figurano il capoluogo Reggio Emilia (dove i comitati e la stessa amministrazione lamentano una eccessiva concentrazione di richiedenti asilo) Brescello, Poviglio, Castelnovo di Sotto, Ventasso e Ligonchio.

Le offerte non dovranno essere superiori a 34,27 euro per assistito al giorno, comprensive di pasti, servizi di pulizia, tessera telefonica e “paghetta” di 2,50 euro/giorno, per un massimo di 7.50 euro a nucleo famigliare.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. emilialibera Rispondi

    06/07/2017 alle 17:19

    assegnateli ai tesserati sinistroidi (pidiessini in primis) !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *