Innovazione: col piano Industria 4.0 grossi vantaggi fiscali, ma le Pmi non lo sanno

7/7/2017 –  Dal primo marzo 2017, le aziende che richiedono un finanziamento Sabatini hanno la possibilità di ottenere un iper ammortamento se effettuano investimenti che rientrano nel piano “industria 4.0”. Il problema è che non è sufficiente acquistare macchinari innovativi per rientrarci. Le criticità principali riguardano l’interconnessione e l’integrazione con il sistema logistico di fabbrica. La mancanza di questi due requisiti, infatti, porta le imprese a perdere l’iper ammortamento e il diritto al contributo previsto dalla Legge Sabatini, consistente negli abbattimenti degli interessi sul finanziamento.

La maggior parte delle imprese, però, non è in condizione, considerata la particolarità della normativa, di valutare se il bene è idoneo a qualificare l’investimento come “industria 4.0”.

L’iper ammortamento è un incentivo che, ai fini del calcolo dell’ammortamento, consente una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione di determinati beni materiali. L’agevolazione si applica sia nel caso dell’acquisto sia in presenza di contratti di leasing finanziario, andando a ridurre le imposte da versare annualmente, con un significativo risparmio fiscale. E’ possibile usufruirne fino al 30 giugno 2018.

robotica

Su questo tema, la Cna di Reggio Emilia si è mossa da tempo “ed è pienamente operativa – si legge in un comunicato dell’associazione di via Maiella – “nel dare risposte certe in tempi rapidi. L’associazione  “si è organizzata per offrire a tutte le imprese interessate (che operano nei settori industriali quali robotica, big data, sicurezza informatica, nanotecnologie, meccatronica, stampa 3D, sviluppo di materiali intelligenti e Internet) una consulenza di alto livello attraverso un team di esperti che accompagneranno l’imprenditore in tutti i passaggi, non solo nella pratica necessaria per usufruire dell’agevolazione fiscale: dalla sostenibilità finanziaria dell’investimento alle forme di finanziamento disponibili e cumulabili con l’iper ammortamento, alla certificazione dei macchinari e delle infrastrutture oggetto dell’investimento, eventuali consulenze legali in merito ai contratti di fornitura dei macchinari”. Per saperne di più il riferimento di Cna è  Marco Lasagni, tel. 0522.356336 – email: [email protected]

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *