Guidano ubriachi e provocano due incidenti. Tunisino mostra ai vigili una patente falsa

3/7/2017La guida in stato di ebbrezza è tra le cause di due incidenti avvenuti nel fine settimana a Reggio Emilia.

Il primo si è verificato nel tardo pomeriggio di sabato 2 luglio, in via Papa Giovanni XXIII, e ha coinvolto una ragazza di 25 anni, investita mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali. La donna, che ha riportato ferite lievi, è stata urtata da un’auto che tentava una manovra di sorpasso: dai successivi controlli il conducente, un cittadino italiano di 47 anni, è risultato positivo alla prova dell’etilometro ed è stato deferito all’autorità giudiziaria. Per lui è inoltre scattato il ritiro della patente.

Un secondo incidente si è invece verificato nella notte di sabato in via Martiri di Cervarolo, quando una Ford C-Max è finita fuori strada mentre stava procedendo verso Fogliano. La vettura, guidata da un uomo di 54 anni poi risultato positivo all’alcoltest, si è cappottata finendo con l’invadere l’opposta corsia di marcia: quindi l’auto ha urtato violentemente il guard rail, finendo centro della strada nei pressi dell’intersezione con via Archimede. Anche in questo caso il conducente, cui è stata ritirata la patente, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Sempre nel fine settimana, nell’ambito dei diversi controlli condotti dagli agenti della Polizia municipale di Reggio Emilia nelle strade cittadine, un automobilista è stato denunciato per sostituzione d’identità. L’uomo, un cittadino tunisino di trentasette anni, residente nel reggiano, è stato fermato in viale dei Mille poco prima delle 2 di notte al volante di una Ford. Dai controlli è infatti emerso che quella che l’uomo aveva mostrato agli agenti era in realtà una patente falsa, contenente i dati di una terza persona estranea ai fatti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *