De Lucia nuovo maitre à penser della sinistra reggiana
Un libro sulla crisi del Pd, con prefazione di Castagnetti

5/7/2017 – Dopo Massimiliano Panarari, ecco comparire all’orizzonte un nuovo maitre à penser della sinistra reggiana, segnatamente del Pd: è il consigliere comunale Dario De Lucia, sino ad oggi più noto per le sue sortite su Facebook, la capacità di autopromozione attraverso i social e l’uso sapiente dell’insulto e del settarismo come arma di distruzione politica, e naturalmente come organizzatore del gay pride reggiano.

Maitre à penser, dicevamo, perchè da qualche giorno è uscito un trattato di De Lucia, per i tipi di Imprimatur e prefazione nientepopodimeno che di Pierluigi Castagnetti, su “Dal Pci al Pd”, ovvero – spiega l’autore – come migliorare e innovare il Pd e il centrosinistra.

De Lucia libro

La presentazione ufficiale avviene giovedì 6 luglio (vigilia dell’anniversario dei martiri di Reggio Emilia)  alle 18,15 alla biblioteca Ettore Borghi di Istoreco, ex Stalloni di Reggio.

Il libro non parla di politica, ma di come è organizzata la politica, afferma De Lucia: “Tutti noi discutiamo, ogni giorno, di fatti di cronaca politica e dei suoi attori, i politici, spesso non riuscendo a capire i passaggi e il linguaggio che sta dietro a una decisione o a un posizionamento del leader di turno”.
Dunque il consigliere dem propone “una lettura completa e critica sull’organizzazione e sui mutamenti dei partiti, grazie soprattutto alle interviste inedite a Massimo D’Alema, Pier Luigi Bersani, Sergio Lo Giudice, Antonio Bernardi e Giuseppe Civati“.

Lo sfondo naturale è la dissoluzione in atto del partito che fu di Gramsci-Togliatti-Longo-Berlinguer, sotto i colpi di Matteo Renzi che almeno un’idea chiara ce l’ha: la sinistra italiana, dove sono egemoni nostalgie, discussioni e divisioni infinite sul sesso degli angeli, settarismi, conservatorismi, immobilismi sulle auree eredità del passato, incapacità di affrontare i fallimenti, farne tesoro e da lì ripartire,  non va  da nessuna parte.

L'inverno della sinistra a Berlin-Pankov: Dario De Lucia oin compagnia di Marx ed Engels

L’inverno della sinistra a Berlin-Pankow: Dario De Lucia in compagnia di Marx ed Engels

Nelle premesse, il messaggio di De Lucia sembra tuttavia positivo, con una visione rosea del futuro: “Questo libro è l’inizio di un viaggio in cui tutti sono protagonisti per confrontarsi sulla migliore organizzazione e sulla migliore politica non solo per il Partito democratico ma per tutto il centrosinistra”.

Pierluigi Castagnetti in compagnia del libro di De Lucia, con la sua prefazione

Pierluigi Castagnetti in compagnia del libro di De Lucia, con la sua prefazione

E così da prima di Reggio Emilia, De Lucia porterà la lieta novella  il 7 a Bologna in diretta dal Guasto Village con Radio Città del Capo, l’8 alla Festa de l’Unità di Milano con Max Collini e i Socialisti Gaudenti, ancora il 16 alla Festa de l’Unità di Correggio con Ugo Sposetti, l’ex tesoriere che detiene le chiavi delle fondazioni ex Pci e il 23 alla Festa de l’Unità di Albinea.

“Alla fine di questo viaggio – assicura l’autore – sarà pubblicata una integrazione al libro con una analisi di tutte le proposte arrivate dai lettori”.

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a De Lucia nuovo maitre à penser della sinistra reggiana
Un libro sulla crisi del Pd, con prefazione di Castagnetti

  1. Ale Rispondi

    06/07/2017 alle 11:24

    vogliamo più sicurezza, altrimenti andate pure a casa!

  2. Dr. Hide Rispondi

    06/07/2017 alle 16:12

    La scialorrea di certi personaggi è impressionante. Credevo fosse appannaggio solo di alcuni ruminanti, ma mi sbagliavo. L’ ipersalivazione, detta anche acquolina, è una caratteristica degli affamati cronici di gloria e potere, menestrelli e proni sviolinatori di corte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *