Bonifiche nell’area ex Reggiane: interrogazione sulla Nial Nizzoli, che partecipa alla cordata Coopservice del Campovolo

9/7/2017 – I lavori di bonifica affidati alla Nial Nizzoli dalla Stu Reggiane ( società partecipata in maggioranza dal comune di Reggio, e con una quota consistente di Iren Rinnovabili) sono al centro di un’interrogazione presentata da Cinzia Rubertelli, capogruppo GRPR-Alleanza Civica,   alla Giunta comunale di Reggio Emilia.
L’attenzione sulla Nial, specializzata nello smaltimento di amianto e rifiuti speciali, nasce dalla partecipazione di quesgta azienda alla coordata Coopservice che si è aggiudicata la realizzazione e la gestione in project financing deella futura Grandi Eventi del Campovolo, voluta con determinazione dal sindaco Luca Vecchi.
Cinzia Rubertelli, a proposito delle bonifiche nelle ex Reggiane, chiede la classificazione dei materiali bonificati, in particolari quelli di scavo;  le quantità relative, dove avviene lo smaltimento o se tali rifiuti speciali vengono mescolati ad altri inerti.
La questione potrebbe riguardare anche la discarica di Poiatica, dove si ipotizza una bonificia con centinaia di migliaia di  tonnellate di rifiuti speciali, senza escludere l’amianto sottoposto a processo di vetrificazione.
bonifica
Ecco il testo dell’interrogazione:
PREMESSO CHE

La società Nial Nizzoli srl risulterebbe aggiudicataria di quattro procedure, di cui una in RTI con altre società, per l’affidamento di lavori di bonifica ovvero opere di manutenzione straordinaria, relativamente ai progetti di riqualificazione dell’area ex Reggiane gestiti dalla società partecipata STU Reggiane spa,  per un valore complessivo di oltre 4,6 milioni di euro;

si interroga la giunta con richiesta di risposta scritta per sapere

1.come sono classificati i materiali oggetto di bonifica, in particolare quelli di scavo;

2. a quanto ammontano in termini quantitativi divisi per categoria di materiale;

3. se, nel caso tali materiali sono considerati rifiuti ovvero rifiuti speciali, in quali impianti di smaltimento sono stati o saranno conferiti;

4. se in alternativa potranno essere mescolati ad altri inerti e riutilizzati per altre opere.”

Be Sociable, Share!

2 risposte a Bonifiche nell’area ex Reggiane: interrogazione sulla Nial Nizzoli, che partecipa alla cordata Coopservice del Campovolo

  1. Giuliano di Bernardo Rispondi

    10/07/2017 alle 03:39

    Direttore Ghiggini, amministratore STU reggiane Spa è il signor Luca Torri, che gode della piena fiducia dell’amministrazione di Reggio Emilia, del sindaco Vecchi e del ministro Graziano Delrio. Non sarà per caso il fratello di Denis Torri, già registrato negli elenchi del GOI, e ora indagato per truffa?

  2. Pierluigi Rispondi

    10/07/2017 alle 09:16

    Gentile di Bernardo,

    In effetti il nome di Alborino Denis Torri risulta in elenchi di affiliati al Grande Oriente, o presunti tali, disponibili su internet. Ma lei forse può essere più esauriente di me.

    Può leggere del coinvolgimento di Denis Torri nell’inchiesta romana Postemotori in questo mio articolo

    http://www.reggioreport.it/2017/06/riciclaggio-fiscalista-reggiano-indagato-nellinchiesta-romana-postemotori/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *