Arrestato spacciatore nigeriano: è un richiedente asilo che spadroneggia in zona stazione

10/7/2017 – Si è concluso con l’arresto di un nigeriano, residente a Napoli ma di fatto domiciliato in via Turri, a Reggio, l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere nel quartiere della stazione dai Carabinieri reggiani. L’africano è un richiedente asilo con permesso di soggiorno temporaneo rilasciato a Napoli.
Attorno alle 13.30 di domenica, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Reggio, impegnati in zona stazione, hanno controllato in via Sani un nigeriano attorno al quale avevano notato strani movimenti di persone che lasciavano pensare a un’attività di spaccio in corso. Una volta fermato, il nigeriano è stato trovato in possesso di diverse qualità di stupefacente, complessivamente una quarantina di grammi tra cocaina e marjuana, già confezionato in dosi pronte per essere cedute.
Individuato poi l’appartamento del nigeriano, in via Turri, il controllo è stato esteso anche alla sua abitazione dove i Carabinieri hanno rinvenuto circa altri 30 grammi di droga, sempre cocaina e marjuana, anche questa pronta per essere spacciata, oltre a circa 150 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita.
Attesa la flagranza del reato l’uomo è stato quindi accompagnato in Caserma dove, dopo aver proceduto al sequestro dello stupefacente, una volta ultimate le formalità di rito è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria reggiana in attesa del giudizio direttissimo. Gli accertamenti dell’Arma proseguiranno per ricostruire la rete del nigeriano e identificare i suoi possibili complici e gli acquirenti.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *