Spaccio di droga, indagini in montagna: due arresti, sequestrati due etti di hascisc

10/6/2017 – I Carabinieri di Castelnovo Monti, tenendo sott’occhi il giro del consumo di droghe, hanno smantellato una rete di spaccio che dalla montagna reggiana arrivava sino a Campogalliano. Arrestati un reggiano e un modenese incensurato, mentro un altro giovane reggiano è stato denunciato a piede libero. Sequestrati circa 2 etti di hascisc, 2 bilancini di precisione e al modenese, ufficialmente diosccupato,  oltre 2.000 euro ritenuti provento dello spaccio.

L’altro pomeriggio i Carabinieri della compagnia castelnovse sono scesi nella zona collinare di Quattro Castella, individuata come zona “battuta” dai giovani consumatori della montagna.

Lì hanno fermato un giovane di 22 anni di Castelnovo Monti che era in possesso di una ventina di grammi di hascisc. Durante gli accertamenti sul conto del giovane fermato, denunciato alla Procura reggiana per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, i carabinieri hanno identificato un trentenne  incensurato di Quattro Castella quale presunto  fornitore della droga. In casa sua hanno trovato circa un etto di hasciscc e un bilancino di precisione: da qui il primo arresto. Il castelnovese è risultato in relazione con un 33enne disoccupato di Campogalliano, a sua volta sottoposto a perquisizione domiciliare: e anche nella sua abitazione i militari hanno sequestrato  un panetto di hashish per un’ottantina di grammi, un bilancino di precisione e oltre 2.000 euro ritenuti provento dello spaccio. Conclusi gli accertamenti, in considerazione della flagranza del reato, anche il secondo uomo veniva arrestato.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *