Gualtieri: sfascia l’auto dello zio e manda all’ospedale il nonno di 85 anni che lo rimprovera

21/6/2017 – Prima ha squarciato i pneumatici dell’auto dello zio e gli ha puntato contro il coltello minacciandolo di morte. Poi utilissando un bilanciere da 2 chili ha distrutto l’auto dello  zio e di sua moglie moglie. Infine ha aggredito il nonno che lo aveva rimproverato,  causandogli lesioni e danneggiando anche la sua auto. Protagonista di questa scena indecente un 33enne  abitante a Gualtieri arrestato, dai carabinieri della locale stazione, con l’accusa di lesioni personali e danneggiamento aggravato.

I carabinieri sono intervenuti l’altra sera in un  bar del paese per l’aggressione subita da un pensionato di 85 anni. Sul posto i militari accertavano che l’anziano, recatosi nel bar per chiedere al nipote come mai nelle ore precedenti avesse danneggiato l’auto dello zio e della moglie di questi, era stato aggredito dal nipote che l’aveva spinto a terra causandogli lesioni all’anca, alla testa e al fianco giudicate guaribili in 5 giorni.

Non contento, dopo la gratuita violenza ha sfondato il parabrezza dell’auto del nonno. Alla luce della condotta accertata dai carabinieri in flagranza di reato il 33enne reggiano veniva tratto in arresto e ristretto, al termine delle formalità di rito,  a disposizione della Procura reggiana.

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *